HOME

/

NORME

/

PROVVEDIMENTI

/

CAMPIONE D’ITALIA: RIDUZIONE FORFETARIA DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE 2017

1 minuto, Redazione , 14/02/2017

Campione d’Italia: riduzione forfetaria dei redditi delle persone fisiche 2017

Pubblicato il provvedimento per la riduzione forfetaria dei redditi delle persone fisiche e iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione d’Italia, prodotti in franchi svizzeri

Con il provvedimento del 10 febbraio 2017 (Prot. n. 2017/30706) il direttore dell'Agenzia delle Entrate ha approvato la determinazione della riduzione forfetaria del cambio da applicare ai redditi delle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione d’Italia, prodotti in franchi svizzeri, ai sensi dell’articolo 188-bis del testo unico delle imposte sui redditi (DPR 917/86). In particolare è stato disposto che per il periodo di imposta 2016 la riduzione forfetaria del cambio da applicare ai redditi delle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione d’Italia,prodotti in franchi svizzeri nel territorio dello stesso comune per un importo complessivo non superiore a 200.000 franchi, è pari al 27,91%.

Il Provvedimento è stato emanato in base al comma 632 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014), il quale prevede che la riduzione forfetaria del cambio di cui all’articolo 188-bis, comma 1, del testo unico delle imposte sui redditi approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR) sia stabilita con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, da emanare entro il 15 febbraio di ciascun anno.
In particolare, il comma 632 dispone che la riduzione forfetaria, definita nella misura del 30% dal comma 1 dell’art. 188-bis del TUIR, sia maggiorata o ridotta in misura pari allo scostamento percentuale medio annuale registrato tra le due valute, franco svizzero ed euro. Tale riduzione forfetaria non può, comunque, essere inferiore al 20%.Le medie annuali dei cambi del franco svizzero in euro, comunicati dalla Banca d’Italia, sono pari per il 2015 a 1,06786 e per il 2016 a 1,09016. La media annuale del cambio del franco svizzero in euro per il 2016 ha registrato un aumento dello 0,0223 rispetto alla media annuale del 2015, che corrisponde a uno scostamento percentuale medio annuale registrato tra le valute pari a +2,088%. L’aumento del numero medio annuale di franchi svizzeri necessari per acquistare un euro comporta una diminuzione percentuale della riduzione forfetaria.

Per l'aggiornamento del commercialista scopri l'abbonamento alla Circolare del giorno una nota quotidiana di approfondimento monotematico sui problemi piu' caldi del momento.

Allegato

Provvedimento 30706 del 10.02.2017

Tag: PROVVEDIMENTI PROVVEDIMENTI DICHIARAZIONE 730/2021 DICHIARAZIONE 730/2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 18/11/2021 Nuovo protocollo COVID settore trasporti e logistica in Gazzetta

Adottato con ordinanza del Ministero della Salute il nuovo protocollo per il contenimento della diffusione del COVID 19 nei settori del trasporto e della logistica

Nuovo protocollo COVID settore trasporti e logistica in Gazzetta

Adottato con ordinanza del Ministero della Salute il nuovo protocollo per il contenimento della diffusione del COVID 19 nei settori del trasporto e della logistica

Consultazione e-fatture: ulteriore proroga del termine di adesione al 31 dicembre

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2021

Diritti doganali: il decreto MEF conferma il tasso di interesse fino al 12 gennaio 2022

Per i pagamenti differiti di diritti doganali effettuali nel periodo compreso tra il 13 luglio 2021 e il 12 gennaio 2022, è fissato un tasso di interesse nella misura dello 0,165%.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.