HOME

/

PMI

/

PMI - START UP E CROWDFUNDING

/

REQUISITI PER LE START-UP INNOVATIVE 2017: PUBBLICATO IL DECRETO

2 minuti, Redazione , 24/01/2017

Requisiti per le start-up innovative 2017: pubblicato il decreto

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto MISE con la revisione dei requisiti per l'identificazione degli incubatori certificati di start up innovative

I requisiti che devono avere gli incubatori delle star-up innovative per usufruire dei benefici fiscali, sono stati revisionati dal decreto del MISE del 22.12.2016 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 16 di venerdì. Il decreto è rubricato la “Revisione del decreto 22 febbraio 2013 relativo ai requisiti per l'identificazione degli incubatori certificati di start up innovative, ai sensi dell'art. 25 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179”.

In particolare, viene stabilito che sono riconosciuti incubatori certificati di start‐up innovative le societa' di capitali, costituite anche in forma cooperativa, di diritto italiano ovvero una Societas Europaea,

  • residenti in Italia
  • con oggetto sociale che concerne in modo prevalente il sostegno alla nascita e allo sviluppo di start‐up innovative, e attivita' correlate relative al trasferimento tecnologico e ai processi di ricerca, sviluppo e innovazione, mediante l'offerta di spazi fisici dedicati e di servizi di consulenza
  • con il possesso dei valori minimi indicati nelle tabelle A e B allegate al decreto, (punteggio minimo complessivo di punti 35 ai sensi della tabella A e punteggio minimo complessivo di punti 50 ai sensi della tabella B)

Per l'iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese deve essere presentata alla Camera di commercio competente per territorio una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti mediante l'utilizzo di un apposito modulo di domanda in formato elettronico, sottoscritto dal rappresentante legale della societa. Il modulo di domanda in formato elettronico, comprendente la Griglia di compilazione correlata, e' pubblicato sul sito web del Ministero dello sviluppo economico nella sezione «Start‐up innovative».

Infine, per consentire i controlli sul rispetto dei requisiti di legge l'incubatore certificato deve conservare gli atti e i documenti attestanti la veridicita' delle informazioni fornite nella compilazione del modello informatico per un periodo di cinque anni a decorrere dalla data dell'iscrizione nella citata sezione speciale del registro delle imprese. Qualora dal controllo emerga l'insussistenza dei requisiti dichiarati la societa' e' soggetta alla cancellazione dalla sezione speciale, decadendo dai relativi benefici fiscali o di qualsiasi altra natura a essa attribuiti in applicazione della disciplina prevista dal decreto.

A decorrere dall'entrata in vigore del presente decreto, le  societa' gia' iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese devono depositare, a pena di decadenza, la dichiarazione annuale di mantenimento dei requisiti in conformita' ai parametri stabiliti dall'allegato al presente provvedimento.

Per le societa' costituite da meno di due esercizi, conformi alla definizione di cui all'art. 1 del presente decreto, il requisito dell'adeguata e comprovata esperienza nell'attivita' di sostegno a start‐up innovative puo' essere ottenuto mediante avvalimento dell'attivita' di incubazione fisica di start‐up innovative maturata da societa' o altri enti cui siano legate da un rapporto di conferimento, fusione, scissione , di cessione d'azienda o di ramo d'azienda. 

Segui il dossier dedicato alla Legge di stabilità 2017 troverai aggiornamenti, approfondimenti e news 

Abbonati alla Circolare settimanale per lo studio, pensata per l’aggiornamento della clientela o dei collaboratori del professionista. In un colpo d’occhio, in modo semplice e chiaro ti spieghiamo le notizie fiscali della settimana. Con schemi ed esempi prepariamo le informative per i Clienti, senza dimenticare di ripassare insieme, in forma subito utile con domande e risposte gli argomenti importanti.

Allegato

Mise decreto 22.12.2016 start up innovative

Tag: PMI - START UP E CROWDFUNDING PMI - START UP E CROWDFUNDING LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PMI - START UP E CROWDFUNDING · 23/07/2021 Start up innovative: prevista sanatoria nell'iter di conversione del DL Semplificazioni

Sanatoria per le start up i cui atti costitutivi, statuti e successive modificaizoni non sono stati redatti con atto pubblico

Start up innovative: prevista sanatoria nell'iter di conversione del DL Semplificazioni

Sanatoria per le start up i cui atti costitutivi, statuti e successive modificaizoni non sono stati redatti con atto pubblico

Startup agroalimentari: dal 22 giugno possibile presentare le domande con idee innovative

Dalle ore 17 del 22 giugno è possibile presentare domanda per accedere all'acceleratore promosso dal MISE per startup nel settore agroalimentare

Fondo perduto: dal 24 giugno possibile presentare le domande per Smart money

Smart Money il fondo perduto per le start up innovative. Vediamo a chi spetta e per quali progetti.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.