nave

Rassegna stampa Pubblicato il 11/01/2017

Cessione carburante in mare: non imponibile ai fini IVA

Iva sul “bunkeraggio” di prodotti petroliferi: non imponibile il rifornimento anche se svolto dall’intermediario

La cessione di carburante effettuata dalla società petrolifera al trader e la contestuale cessione effettuata da quest’ultimo a favore dell’armatore non sono imponibili ai fini Iva ai sensi dall’articolo 8-bis, primo comma, lett. d), del Dpr n. 633/1972, coerentemente con la nuova normativa doganale e alla luce del recente orientamento della giurisprudenza europea. E' questo il chiarimento principale della Risoluzione n. 1 del 9 gennaio 2017.

Come chiarito del documenti di prassi, quando una nave necessita di carburante, l’armatore contatta un intermediario, indicandogli

  • la nave,
  • la quantità (approssimativa) di carburante necessario
  • il porto (o eventualmente i porti) in cui la nave sarà ormeggiata e disponibile per il rifornimento.

L’intermediario sceglie, a sua volta, un fornitore ed effettua un ordine di carburante da consegnare a bordo della nave.

Nell’ambito di questa operazione detta bunkeraggio, si verificano due distinti trasferimenti di proprietà del carburante: il primo, a favore dell’intermediario, e il secondo da parte dell’intermediario all’armatore, con consegna nel serbatoio della nave. Entrambe queste cessioni sono riconducibili alla disciplina IVA prevista dall’articolo 8-bis, primo comma, lett. d), del Dpr n. 633/1972 in base alla quale non sono imponibili le operazioni di scambio relative a specifici beni e prestazioni di servizi.

In particolare, la Risoluzione ha chiarito che la non imponibilità delle cessioni di carburante effettuate in favore dell’armatore delle navi adibite alla navigazione in alto mare è applicabile anche al contestuale trasferimento della proprietà del carburante dalla società petrolifera all’intermediario, a condizione che

  • la consegna del carburante sia effettuata dalla società petrolifera direttamente nel serbatoio della nave
  • questa circostanza sia attestata dallo svolgimento delle prescritte formalità doganali.

Abbonati alla Circolare del giorno: approfondimenti quotidiani (quasi 300 in un anno) precisi, tempestivi e completi, sulle novità e sui temi di maggiore rilevanza fiscale

Fonte: Fisco e Tasse



Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)