HOME

/

NORME

/

GIURISPRUDENZA

/

NULLO IL CONTRATTO D'AFFITTO NON REGISTRATO: SULL'INDENNITÀ DECIDE IL GIUDICE

1 minuto, Redazione , 19/12/2016

Nullo il contratto d'affitto non registrato: sull'indennità decide il giudice

La Cassazione ha sottolineato come il contratto di locazione non registrato sia nullo. Per risarcimenti e indennità decide il giudice

La Corte di Cassazione con la sentenza n.25503 depositata il 13.12.2016 e allegata a questo approfondimento, ha previsto che sia il giudice a qualificare le conseguenze della nullità di un contratto d'affitto. Infatti il contratto di locazione non registrato è nullo.

La controversia

Nel 2007 una signora di Ravenna aveva stipulato un contratto ad uso non abitativo , la cui controparte aveva occupato senza mai corrispondere il canone di locazione pattuito. La vicenda arriva al tribunale di Ravenna dove viene deciso che era corretto chiedere la risoluzione del contratto ed il risarcimento del danno. Impugnata la sentenza, l’occupante sosteneva di non aver mai firmato il contratto ma di aver concordato la futura stipula. Il tribunale di Bologna aveva confermato la teoria sostenendo che anche se il contratto era inefficace in quanto non registrato, un canone era comunque dovuto.
Propone ricorso in Cassazione l’occupante sostenendo che nulla era dovuto in quanto il contratto non era registrato e che comunque era inesistente dato il mancato accordo tra le parti.

La sentenza

La Corte di Cassazione ha sottolineato come la mancata registrazione del contratto rende nullo il contratto stesso. Il contratto di locazione non registrato è nullo: lo ha ribadito la Cassazione con la sentenza n. 25503 depositata ieri. Sin qui nulla di nuovo: il principio era ormai divenuto legge ed è stato anche ribadito, a scioglimento di ogni dubbio dottrinale, con l’articolo 13 della legge 431/2008. La novità sta invece nell’analisi delle conseguenze della nullità del contratto rispetto alle prestazioni già eseguite dal conduttore. La sentenza evidenzia il principio di diritto generale per i quali il contratto nullo in nessun caso può produrre effetti, precisa che in tema di locazione nessuna norma dà rilievo ad un rapporto di fatto. Pertanto un contratto di locazione nullo non comporta automaticamente l’indennizzo del locatore per il mancato godimento del bene occupato dal conduttore, ma è onere del locatore chiedere e provare il danno da lui patito o l’ingiustificato arricchimento da parte del conduttore. Il danno in difetto di prova non può essere liquidato nella misura pari al canone annuo originariamente pattuito con un contratto non registrato.

Ti puo interessare l'abbonamento ai COMMENTI ALLA GIURISPRUDENZA FISCALE E DEL LAVORO: i nostri esperti legali commentano settimanalmente le pronunce piu interessanti con analisi normative, orientamenti giurisprudenziali e  testo integrale delle sentenze.

Allegato

Sentenza Cassazione locazione nulla n.25503 del 13.12.2016

Tag: LOCAZIONE IMMOBILI 2021 LOCAZIONE IMMOBILI 2021 GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

GIURISPRUDENZA · 29/06/2021 Responsabilità contribuente per mancata presentazione dichiarazione dal commercialista

Dichiarazioni fiscali omesse per condotta infedele del commercialista? Il contribuente non è sanzionabile

Responsabilità contribuente per mancata presentazione dichiarazione dal commercialista

Dichiarazioni fiscali omesse per condotta infedele del commercialista? Il contribuente non è sanzionabile

Licenziamento ritorsivo e soppressione del posto di lavoro

Dichiarato illegittimo il licenziamento di una lavoratrice per GMO se è falsa l'esternalizzazione del posto - Cassazione 13871 2021

Prestazioni di servizi e Iva: fatturazione all'incasso o all'effettuazione dell'operazione

La Cassazione, tornando sul momento della fatturazione e dell’esigibilità dell’IVA nella prestazione di servizi, conferma che si sta consolidando un nuovo orientamento sul tema

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.