HOME

/

FISCO

/

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021

/

ACQUISTO DI BOX AUTO SENZA BONIFICO: DETRAZIONE POSSIBILE IN ALCUNI CASI

1 minuto, Redazione , 21/11/2016

Acquisto di box auto senza bonifico: detrazione possibile in alcuni casi

Detrazione spese per box auto di pertinenza possibile, anche in mancanza di bonifico, ma solo con certificazione e dichiarazione sostitutiva del venditore che attesti la contabilizzazione del compenso

Via libera alla detrazione delle spese per box auto anche nel caso di acquisto senza bonifico bancario o postale, a condizione che i contribuenti si facciano rilasciare dal venditore una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti che i corrispettivi sono stati inclusi nella contabilità dell'impresa.

Questo il chiarimento contenuto nella circolare n. 43/E del 18 novembre 2016, con la quale l'Agenzia delle Entrate ha fornito le indicazioni da seguire per accedere all’agevolazione prevista per l’acquisto di autorimesse e posti auto di pertinenza a immobili residenziali, anche se il pagamento delle spese non è stato disposto mediante bonifico, o se invece il bonifico è stato effettuato in modo non corretto.

In particolare, viene precisato che nei casi in cui il ricevimento delle somme da parte dell’impresa che ha ceduto il box pertinenziale risulti attestato dall’atto notarile, come nel caso in esame, il contribuente può fruire della detrazione di cui all’art. 16-bis comma 1, lett. d) del TUIR, anche in assenza di pagamento mediante bonifico bancario/postale, ma a condizione che ottenga dal venditore:

  • oltre alla apposita certificazione circa il costo di realizzo del box,
  • una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti che i corrispettivi accreditati a suo favore sono stati inclusi nella contabilità dell’impresa ai fini della loro concorrenza alla corretta determinazione del reddito del percipiente.

Il meccanismo ordinario dell’agevolazione prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio consiste nella detrazione del 36% delle spese sostenute dai contribuenti che possiedono o detengono l’immobile sul quale sono effettuati gli interventi, per un importo massimo di 48 mila euro per unità immobiliare. Le spese devono essere e rimanere a loro carico. Le Entrate ricordano che anche per le spese effettate nel corso del 2016 la percentuale di detrazione sarà del 50%, su un importo massimo di spesa di 96mila euro. 

Ti potrebbe interessare Calcolo detrazioni per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico il nostro file excel per determinare e gestire negli anni, le detrazioni e i benefici fiscali derivanti da interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico e l'ebook Risparmio energetico, ristrutturazioni e bonus mobili.

Tag: AGEVOLAZIONI PRIMA CASA 2021 AGEVOLAZIONI PRIMA CASA 2021 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SUPERBONUS 110% · 27/01/2022 Superbonus e SAL: i criteri per lavori energetici e antisismici

Le Entrate chiariscono i criteri per la determinazione dei SAL nel caso del superbonus con interventi di efficienza energetica e antisismici

Superbonus e SAL: i criteri per lavori energetici e antisismici

Le Entrate chiariscono i criteri per la determinazione dei SAL nel caso del superbonus con interventi di efficienza energetica e antisismici

Visto di conformità e asseverazioni 2021 detraibili: nuove indicazioni dalle Entrate

Bonus edilizi: spese per asseverazione e visto sostenute nel periodo 12 novembre 2021 - 31 dicembre 2021 detraibili. Ad affermarlo l'Agenzia delle Entrate. Ecco tutti i chiarimenti

Cooperativa sociale: spetta il superbonus nei casi di esenzione parziale dalle imposte

Un chiarimento delle Entrate prevede la spettanza del superbonus per le cooperative sociali. Vediamo i dettagli dell'interpello n 47

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.