Rassegna stampa Pubblicato il 24/08/2016

CCNL autorimesse-noleggio auto e violenza di genere

Nel nuovo CCNL autorimesse/locazione automezzi/soccorso stradale, ampio spazio alle norme per le lavoratrici vittime di violenza di genere

Il 26 luglio 2016 è stato rinnovato il CCNL per i dipendenti da imprese esercenti autorimesse, noleggio autobus, noleggio auto con autista, locazione automezzi, noleggio motoscafi, posteggio e custodia autovetture , lavaggio automatico e non automatico e ingrassaggio automezzi, attività di soccorso stradale e di assistenza alla mobilità, nonché le attività direttamente collegate, ai servizi di noleggio autoambulanza con conducente. Sulla base e ai sensi di quanto previsto dall'art. 24 del D.Lgs. n. 80/2015, l’accordo di rinnovo prevede che la lavoratrice inserita nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, debitamente certificati, può astenersi dal lavoro, per motivi connessi al percorso di protezione, per un periodo massimo di tre mesi. La lavoratrice, salvo casi di oggettiva impossibilità, è tenuta a preavvisare il datore di lavoro con un termine di preavviso non inferiore a sette giorni, con l'indicazione dell'inizio e della fine del periodo di congedo e a produrre la certificazione necessaria ad attestare l'inserimento nel percorso di protezione.

Il periodo di congedo è retribuito con un'indennità pari all'ultima retribuzione, è coperto da contribuzione figurativa ed è computato ai fini dell'anzianità di servizio a tutti gli effetti, nonché ai fini della maturazione delle ferie, della tredicesima mensilità, indennità operativa e del trattamento di fine rapporto. La lavoratrice può usufruire del congedo su base oraria o giornaliera nell'arco temporale di tre anni. Per quanto riguarda la fruizione oraria si rimanda a quanto previsto per la fruizione oraria congedi parentali.

La lavoratrice inserita nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, debitamente certificati, ha diritto alla trasformazione del rapporto di lavoro a tempo pieno in lavoro a tempo parziale, verticale od orizzontale. Il rapporto di lavoro a tempo parziale deve essere nuovamente trasformato, a richiesta della lavoratrice, in rapporto di lavoro a tempo pieno. In caso di violenza sessuale subita al di fuori del luogo di lavoro, la Società si impegna a dare precedenza ad eventuali richieste di trasferimento in altra città o sede di lavoro presentate dalle vittime del sopruso.

TUTTI GLI ACCORDI E I CONTRATTI COLLETTIVI DI LAVORO sono a tua disposizione nella Banca dati , con l'abbonamento  alla Circolare settimanale del lavoro a cura dell'avv. R. Staiano

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per CCNL: tabelle retributive 2019, Politiche del Lavoro Femminile, La rubrica del lavoro

32,00 € + IVA
27,20 € + IVA
39,00 € + IVA
33,15 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)