IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 24/02/2015

Dichiarazione 730 precompilata, le regole tecniche per l'accesso

Tempo di lettura: 1 minuto

I sostituti d'imposta, i CAF e gli intermediari dovranno acquisire la delega da parte degli assistiti, i contribuenti invece potranno gestire direttamente la propria dichiarazione 730 entrando nell’area autenticata sul sito dell’Agenzia sia con username e password Fisconline sia, in alternativa, con le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps

Commenta Stampa

Con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate del 23 febbraio 2015, sono stati individuati i destinatari, le modalità e le tempistiche per l’accesso, a partire dal prossimo 15 aprile, al modello 730 precompilato da parte di contribuenti, datori di lavoro, Caf e intermediari. Il provvedimento recepisce anche le osservazioni del Garante della privacy in merito alle regole a tutela della Privacy fissate lo scorso venerdì 20 febbraio: in particolare, sostituti d’imposta, Caf ed intermediari abilitati dovranno trasmettere alle Entrate un elenco dei contribuenti per i quali hanno acquisito la delega a scaricare la dichiarazione, istituire un registro cronologico delle deleghe, nominare uno o più responsabili per la gestione delle deleghe e rispondere via posta elettronica certificata entro 48 ore alla richiesta di documentazione in caso di controlli a campione; il Garante ha anche fissato al 10 novembre il termine massimo oltre il quale non sarà più possibile richiedere la dichiarazione; l’accesso ai modelli dovrà esser preceduto dalla digitazione di un codice di sicurezza. Ottenuto tale via libera dal Garante, l’Agenzia ha quindi fissato, col provvedimento di ieri, le modalità tecniche che consentiranno di accedere alla dichiarazione nel rispetto degli stringenti standard a tutela della privacy. I cittadini che decideranno di gestire in autonomia la propria dichiarazione potranno entrare nell’area autenticata sul sito dell’Agenzia sia con username e password Fisconline sia, in alternativa, con le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps. Quest’anno, ad eccezione di alcuni casi particolari, sono destinatari del 730 precompilato i dipendenti ed i pensionati che hanno presentato per il 2013 il modello 730 o il modello Unico (con le caratteristiche del 730) e per i quali il sostituto d’imposta ha trasmesso nei termini all’Agenzia delle Entrate la Certificazione Unica 2015. La sicurezza dei canali telematici dell’Agenzia delle Entrate è garantita dalla loro cifratura mediante meccanismi standard e protocolli aggiornati alle più recenti versioni.

Fonte: Agenzia delle Entrate


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 24/02/2015
Sempre più schiavi dei CAF. Questo, specialmente se pensiamo a chi non è avvezzo ad usare i sistemi informatici, è un modo per "fidelizzare" ad un CAF (che poi percepirà l'agio per la presentazione ecc. ecc. ecc. Renzi, e il suo governo, dovrebbero tener conto che in Italia c'è ancora una popolazione mista, tanta gente non è cresciuta coi videogiochi come loro e quindi, forse, preferisce la libertà del vecchio pezzo di carta.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE