IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 18/02/2015

Imposta sui contanti versati in banca e fatturazione elettronica tra privati

Sono queste alcune delle novità che il Decreto legislativo all'esame del Consiglio dei Ministri di venerdì potrebbe introdurre, insieme a scontrini e ricevute digitali

Commenta Stampa

Venerdì prossimo il Governo presenterà il piano di attuazione dell'art. 9 della Delega fiscale con effetti a partire dal 1° gennaio 2017, che, si ipotizza, si fonderà su tre pilastri: scontrini e ricevute digitali; fatturazione elettronica tra privati; tracciabilità dei mezzi di pagamento. In particolare, il Governo intende dichiarare guerra al contante con l’introduzione di un’imposta di bollo proporzionale ai versamenti giornalieri superiori ai 200 euro. Poi, dal 2017 si renderà obbligatorio a commercianti, artigiani e professionisti la memorizzazione e la trasmissione telematica al fisco di tutti i corrispettivi giornalieri, per dire addio allo scontrino cartaceo. L’obbligo riguarderà anche la Gdo (supermercati, ipermercati, discount, ecc.) e tutti i soggetti che oggi sono sul mercato con i distributori automatici. Sempre a dal 1° gennaio 2017, scatterà l’obbligo di trasmettere i dati delle fatture emesse e di quelle rettificative, nonché delle fatture ricevute. La nuova fattura elettronica tra privati andrebbe a completare la digitalizzazione delle prestazioni di servizi e cessioni di beni che oggi vede impegnati soltanto i fornitori delle Pa.

 
 
Accedendo alla piattaforma FelPA (piattaforma tecnologica in cloud) dovrai semplicemente:
  • Caricare le fatture elettroniche già prodotte dal tuo gestionale, nel caso in cui questo sia in grado di produrre la fattura elettronica in formato XML.
  • Oppure creare la fattura elettronica direttamente dalla piattaforma.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 18/02/2015
Non vedo come queste nuove regole potranno interessare spacciatori, prostitute, ladri ecc. Non riesco neppure ad immaginare a quali obblighi fiscali e formali saranno costretti i percettori di tangenti, bustarelle e mazzette varie. Tutti questi provvedimenti, che presuppongono l'esistenza di una rete informatica valida, sempre funzionante e facilmente fruibile, appaiono affrettati e impositivi, in quanto non derivano da una mutata esigenza del comparto produttivo, ma IMPONGONO a quel comparto di adeguarsi a sistemi informatici che forse non sono alla portata di tutti e implicheranno un aggravio dei costi gestionali. Questo Stato, invece di liberarci ci opprime sempre più.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Detrazioni fiscali su immobili (Excel)
In PROMOZIONE a 79,90 € + IVA invece di 99,00 € + IVA fino al 2060-12-31
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-05-31
Pacchetto Dichiarativi 2021
In PROMOZIONE a 219,90 € + IVA invece di 389,30 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE