Rassegna stampa Pubblicato il 22/10/2014

Ravvedimento esteso e abrogazione del Pvc

Dal 2016, il contribuente a cui è stato notificato un verbale, potrà sanare spontaneamente le violazioni presentando una dichiarazione integrativa e versando le sanzioni ridotte previste per il nuovo ravvedimento operoso

Con riguardo al ravvedimento operoso, il Ddl di Stabilità 2015 prevede che esso ora sia possibile sino alla notifica dell'atto impositivo e la riduzione della sanzione diminuisce con l'aumentare del tempo in cui la violazione è sanata, sino ad 1/6 del minimo. A questa misura si aggancia un'altra importante novità del Ddl, cioè l'abrogazione di tre istituti deflattivi: l'adesione al Pvc (processo verbale di constatazione), l'adesione agli inviti al contraddittorio e l'acquiescenza rafforzata (cioè quella che prevedeva la riduzione ad un sesto delle sanzioni in caso di omessa notifica prima dell'avviso di accertamento, di un invito o di un Pvc). A decorrere dal 2016, il contribuente a cui è stato notificato un verbale potrà volontariamente sanare le violazioni contestategli presentando una dichiarazione integrativa e liquidando le nuove imposte, sulle quali verserà le sanzioni ridotte previste per il ravvedimento operoso.

Ti potrebbe interessare il foglio di calcolo Ravvedimento operoso 2019 - Foglio di calcolo excel per determinare gli importi dovuti in caso di ravvedimento operoso e stampa F24, aggiornato con il tasso di interesse 2019.
Guarda anche tutti i prodotti e utilità contenuti nella sezione Difendersi dal Fisco

Per tutte le novità della Legge di Bilancio 2020 ti consigliamo due e-book:

Legge di Bilancio 2020 - e-book 67 pagine

Decreto Fiscale 2020 - Collegato Legge di Bilancio - e-book 80 pag.+normativa

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)