IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 03/04/2014

Evasione, audizione di Befera al Senato

Secondo il direttore dell'Agenzia delle Entrate, occorre rafforzare ulteriormente la lotta all'evasione e contemporaneamente la cultura della legalità

Commenta Stampa

Ieri il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha tenuto un'audizione in Commissione Finanze al Senato in cui ha illustrato lo stato dell'arte della lotta all'evasione. In particolare, ha affermato che il "tax gap", ovvero la differenza tra il gettito potenziale e quello effettivo stimato, vale circa 90 miliardi di euro ed è una misura complessiva del mancato gettito dell'Irpef derivante da lavoro autonomo, dell'addizionale Irpef, dell'Ires, dell'Iva e dell'Irap. Dal calcolo sono, quindi, escluse l'evasione dei contributi e l'evasione delle tasse locali. Il tax gap si sta riducendo negli anni, ma non ancora sufficientemente. Secondo Befera, un passo in avanti si può fare non solo rafforzando gli accertamenti ed i controlli, ma anche migliorando la relazione tra fisco e imprese, che "deve basarsi su principi di trasparenza, equità e correttezza, per proseguire con il processo di cambiamento e rafforzamento della cultura della legalità", riducendo anche al minimo gli ostacoli che impediscono l'agevole assolvimento degli obblighi tributari.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 PASQUALINO PASQUALINO - 05/04/2014
contro l'evasione fiscale bisogna che quando uno firma il contratto di comodato di un immobile,è meglio scrivere sul contratto tutta la dicitura "contratto di comodato d'uso gratuito" in quanto non tutti sanno che solo la dicitura "comodato" è automaticamente gratuito.purtroppo molti inquilini non sanno cosa significa comodato e i proprietari ci marciano sopra facendosi pagare l'affitto in contanti.tutto questo è una legge che ha fatto lo stato cosi'facendo i proprietari di immobili evadono il fisco.Chiedo cortesemente che lo stato cambi tutto ciò,vale a dire che sul contratto di comodato si deve scrivere tutta la dicitura "contratto di comodato ad uso gratuito",vedrete che diminuiranno le evasioni fiscali sugli immobili.grazie
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 03/04/2014
Secondo i cittadini italiani: Bisogna diminuire la pressione fiscale (Lo stato è un "socio" occulto che non rischia i capitali e si prende il 65% degli utili) Bisogna eliminare tutte quelle tasse che gravano sulle attività indipendentemente dal reddito conseguito. Bisogna eliminare norme vessatorie nate e derivate da strumenti come gli "studi di settore" e la normativa sulle "società di comodo" (illegali in quanto chiaramente anticostituzionali) Bisogna SEMPLIFICARE e SBUROCRATICIZZARE tutta la normativa in modo da togliere la tassa occulta che ne deriva (compensi a professionisti e CAF per l'impossibilità di interpretare la normativa senza incorrere in sanzioni)
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE