IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 23/08/2013

Condominio: da settembre solo caldaie con camino sul tetto

Tempo di lettura: 1 minuto
condominio_vignetta_92x128

Con il DL sull'edilizia dal 1° settembre in caso di distacco dall'impianto centralizzato, sarà vietato installare nuove caldaie anche "verdi" con scarico a parete

Commenta Stampa

Il Dl 63/2013 sull'edilizia, recentemente convertito nella legge 90/2013, prescrive , a partire da settembre 2013 che il distacco dall'impianto di riscaldamento o di condizionamento centralizzato possa esserre realizzato solo con impianti verdi di nuova generazione e necessariamente con scarico dei fumi sul tetto del condominio.  Ciò dovrebbe porre fine a una situazione di gravi e generalizzate controversie sul tema.  La riforma del condominio L220/2012 infatti , permettendo  ai condomini  rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato se dal distacco non derivassero  " notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini" aveva  creato numerose liti e difficoltà di gestione da parte degli operatori .    Infatti il principale "squilibrio  tecnico" , ostacolo  al distacco ovvero la necessità  il camino  sopra il tetto dell'edificio, rispettabile soltanto per gli utenti dell'ultimo piano, era stato rimosso dal   Dl 179/2012, che consentiva lo scarico a parete a condizione di installare generatori a condensazione a basso impianto ambientale. Ciò aveva comportato un grande numero di richieste e imbarazzo degli amministratori di condominio per le  proteste dei altri condomini costretti a subire i fumi provenienti dai camini a parete oltre che a sopportare le maggiori spese di gestione degli impanti centralizzati.
Ora dunque  in assenza di  canne fumarie individuali preesistenti  il distacco diventa quasi  impossibile, dato che installare un camino individuale sino al tetto comporta problemi tecnici davvero enormi nella maggior parte dei casi.
 

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 demetrio demetrio - 09/09/2013
abbiamo ereditato un immobile (proprietaria la bisnonna morta nel 1948) dove nessuno ha mai accettato l'eredita'(art 480 cc).ne ha mai avuto il titolo di proprieta'-con i miei fratelli abbiamo rivendicato il possesso ultrentennale con richiesta presso l'agenzia delle entrate e successivo accatastamento- in questo momento potremmo venderlo , ed quali sanzioni andremmo eventualmente incontro?-grazie-
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 91,70 € + IVA invece di 130,75 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE