Rassegna stampa Pubblicato il 20/10/2010

Non profit, il nuovo principio contabile

Tempo di lettura: 0 minuti

Elaborato il primo “Principio contabile per gli enti non profit”

Per l’iscrizione delle attività e delle passività degli enti non profit, il criterio di valutazione da utilizzare è quello del costo di acquisto e/o di produzione, nel rispetto del principio della prudenza. Questa è una delle indicazioni fornite dal primo “Principio contabile per gli enti non profit”, elaborato congiuntamente dai rappresentanti dell’Agenzia per le Onlus, del Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili e dell’Organismo italiano di contabilità. Il nuovo principio contabile individua, comunque, ulteriori criteri di misurazione dei valori di bilancio: costo corrente, presunto valore di realizzo, valore attuale e fair value.

Visita la nostra sezione dedicata al Terzo Settore con Software, ebook e Formulari sempre aggiornati, tra questi anche l'utile ebook Bilanci e rendiconti Enti del Terzo settore (eBook).

Fonte: Italia Oggi




Prodotti consigliati per te

14,90 € + IVA
13,90 € + IVA
 

GRATIS


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)