IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 06/08/2010

La mancata presentazione dell’istanza di interpello Cfc non pregiudica la difesa tributaria

La circolare Assonime n. 22 del 2010: difesa tributaria anche nel regime Cfc

Commenta Stampa

Il contribuente conserve la propria difesa tributaria anche nel caso in cui non adempia all’obbligo di presentare istanza di interpello. Egli infatti mantiene il diritto di dimostrare, nella successiva fase di accertamento o contenzioso, la sussistenza delle condizioni che rendono legittimo il ricorso al regime, anche con riferimento alla disciplina Cfc. Questo è quanto è stato chiarito dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 32/E del 14 giugno scorso, e ribadito dall’Assonime con la circolare n. 22 del 5 agosto 2010.

Ti potrebbe interessare l'e-book  Strumenti deflattivi del Contenzioso tributario (eBook)

Per approfondimenti sulla disciplina dell'interpello naviga gratuitamente per il Dossier Interpello 2020

Fonte: Italia Oggi


TAG: Interpello

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE