Rassegna stampa Pubblicato il 03/02/2009

Ristrutturazioni, perdite su crediti senza deduzione

Nessuna assimilazione tra ristrutturazioni e concordato preventivo

Gli accordi di ristrutturazioni non possono essere assimilati al concordato preventivo; quindi, l’avvio della procedura di ristrutturazione dei debiti non consente di ritenere realizzate le perdite su crediti. A tale conclusione è pervenuta l’Agenzia delle Entrate, chiarendo, altresì, che gli accordi di ristrutturazione dei debiti (articolo 182-bis della Legge Fallimentare), non sono compresi tra le procedure concorsuali.

Sulla crisi d'impresa altri utenti hanno trovato utile:

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)