bonus pubblicità 2018 in Gazzetta

Normativa del 25/07/2018

Bonus pubblicità: decreto attuativo in Gazzetta

Pubblicato in GU il Decreto attuativo del Credito d’imposta investimenti pubblicitari, che entrerà in vigore l'8 agosto 2018; pubblichiamo il testo del decreto attuativo

Forma Giuridica: Normativa - Decreto
Numero 90 del 16/05/2018
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 170 del 24 luglio 2018, il Decreto attuativo del Bonus pubblicità (DPCM del 16.05.2018 n. 90) recante le modalità ed i criteri per la concessione d'incentivi fiscali, sotto forma di credito d'imposta, sugli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Ricordiamo che a decorrere dall'anno 2018:

  • alle imprese,
  • ai lavoratori autonomi
  • e agli enti non commerciali

che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno dell'1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell'anno precedente, è attribuito un contributo, sotto forma di credito d'imposta, pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative.

Gli stessi soggetti possono altresì beneficiare del credito di imposta esclusivamente sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line, effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, purche' il loro valore superi almeno dell'1% l'ammontare degli analoghi investimenti effettuati dai medesimi soggetti sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell'anno 2016.

Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione previa istanza diretta al Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Come accedere all’agevolazione

Per accedere al credito d’imposta, gli interessati, nel periodo compreso dal 1° marzo al 31 marzo di ciascun anno, devono presentare un'apposita comunicazione telematica con le modalità definite con provvedimento amministrativo del Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri, sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa, dell'ente non commerciale o dal lavoratore autonomo e dovrà contenere:

  1. gli elementi identificativi dell'impresa, dell'ente non commerciale o del lavoratore autonomo, ivi compreso il codice fiscale;
  2. il costo complessivo degli investimenti pubblicitari effettuati o da effettuare sugli organi di cui all'articolo 3, comma 1 del presente decreto;
  3. la misura percentuale e l'ammontare complessivo dell'incremento dell'investimento pubblicitario realizzato o da realizzare con il raffronto con l'anno precedente con distinta evidenza per ciascun dei due fondi richiamati all'articolo 4, comma 1;
  4. l'ammontare del credito di imposta richiesto distinto per ciascuno dei fondi di cui sopra.

Per l'anno 2018 la comunicazione telematica è presentata a decorrere dal sessantesimo giorno ed entro il novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale, ovvero dal 22 settembre 2018 al 22 ottobre, e l'adozione del provvedimento di cui all'articolo 5, comma 3, è effettuata entro centoventi giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale.

Per gli investimenti incrementali effettuati dal 24 giugno al 31 dicembre 2017, la comunicazione è effettuata in modo separato.

Potrebbe interessarti il Pacchetto Credito d'imposta Bonus Pubblicità composto dalla Circolare del Giorno in PDF e da un  Foglio di Calcolo Excel dedicati rispettivamente alle modifiche normative, ai nuovi modelli e al calcolo del credito d'imposta.






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)