HOME

/

FISCO

/

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA

/

STOCCAGGIO DI PRODOTTI ENERGETICI: CONTENUTO DELL'ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE

1 minuto, 18/04/2018

Stoccaggio di prodotti energetici: contenuto dell'istanza di autorizzazione

Il testo del decreto attuativo della nuova disciplina per il rilascio dell’autorizzazione allo stoccaggio di prodotti energetici presso depositi di terzi, in corso di pubblicazione sulla GU

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Ministeriale
Numero del 12/04/2018
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze

Firmato dal Ministro dell’economia e delle finanze, il decreto del 12 aprile 2018 pubblicato in GU del 21.04.2018, che disciplina le modalità di attuazione dell'articolo 1, commi da 945 a 959, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 e, in particolare, le modalità con cui i soggetti che intendono stoccare propri prodotti energetici, sottoposti ad accisa, presso i depositi di terzi.

Ricordiamo che la legge di bilancio 2018 ha introdotto una serie di disposizioni finalizzate alla prevenzione e al contrasto dell’evasione fiscale e dei fenomeni fraudolenti in materia di pagamento dell’Iva nel campo dell’estrazione dei prodotti energetici dai depositi (articolo 1, commi da 945 a 959, legge 205/2017).

Con il presente provvedimento vengono definite le regole relative al contenuto dell’istanza telematica che i soggetti interessati devono presentare per ottenere l’autorizzazione prevista dalla legge di bilancio 2018.

In particolare, i soggetti che intendono stoccare propri prodotti energetici presso depositi ausiliari, cioè depositi fiscali o presso depositi di destinatari registrati di cui non sono titolari, devono presentare un'istanza telematica prima dell'inizio dello stoccaggio dei propri prodotti energetici presso un deposito ausiliario, recante le seguenti informazioni, a pena di inammissibilità:

  1. la denominazione dell'impresa, la sede, la partita IVA, le generalità del titolare o del rappresentante legale nonché, nel caso di persone giuridiche e di società, anche l'elenco dei soci;
  2. l'indirizzo presso il quale si intende ricevere ogni comunicazione ovvero la propria casella di posta elettronica certificata, qualora posseduta;
  3. la tipologia di prodotti energetici che intendono stoccare, identificati dai rispettivi codici di cui al regolamento (CE) n.684/2009 della Commissione del 24 luglio 2009, Allegato Il, punto 11 (CPA);
  4. gli estremi della licenza fiscale di cui all'articolo 25 del TUA, qualora posseduta;
  5. gli estremi dell'autorizzazione ad operare in qualità di destinatario registrato di cui all'articolo 8, comma 1, del TUA, qualora posseduta;
  6. gli estremi del pagamento del diritto annuale dovuto ai sensi dell'articolo 1, comma 954, della legge n. 205 del 2017.

Ti potrebbe interessare il nostro ebook I depositi fiscali ai fini Iva (eBook 2017) utile guida alla disciplina del funzionamento dei depositi IVA e alle nuove regole di assolvimento dell'Iva decorrenti dal 1° aprile 2017. 83 pagine

Tag: ADEMPIMENTI IVA 2021 ADEMPIMENTI IVA 2021 LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 OPERAZIONI INTRA ED EXTRA COMUNITARIE 2020 VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA

Allegato

Decreto del MEF del 12.04.2018 - Stoccaggio prodotti energetici
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA · 14/06/2021 Notifiche “differite” degli accertamenti causa Covid-19

Per gli atti che avrebbero dovuto essere notificati nel 2020 ma che arriveranno nel 2021 importante verificare la data della protocollazione

Notifiche “differite” degli accertamenti causa Covid-19

Per gli atti che avrebbero dovuto essere notificati nel 2020 ma che arriveranno nel 2021 importante verificare la data della protocollazione

La disciplina del sequestro e della confisca nei reati tributari

Un ebook dal taglio pratico sul sequestro e la confisca nei reati tributari

Non c’è abuso del diritto se si costruiscono i presupposti di un regime agevolativo

L’Agenzia delle entrate si pronuncia sulle operazioni propedeutiche all’utilizzo del regime di neutralità dei conferimenti di partecipazioni

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.