Normativa del 29/12/2011

Spesometro - Operatori finanziari obbligati alla comunicazione quando il pagamento è effettuato con il Pos

96x128 soldi  euro

Gli operatori finanziari sono obbligati alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo non inferiore ai 3.600 euro entro il 30 aprile, quando il pagamento passa per il Pos; questo quanto stabilito dal Provvedimento attuativo del 29 dicembre 2011

Forma Giuridica: Normativa - Provvedimento
del 29/12/2011
Fonte: Agenzia delle Entrate
Con provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 29 dicembre 2011 viene resa operativa la norma che ha spostato l’obbligo di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo non inferiore ai 3.600 euro (spesometro), dal venditore all’operatore finanziario che emette la carta di credito, di debito o prepagata, nei casi in cui la vendita o la prestazione del servizio sia effettuata nei confronti di un consumatore finale che provvede poi a pagare utilizzando con carta di credito, di debito o prepagata.

I dati relativi alle operazioni di cui sopra rilevate dal 6 luglio al 31 dicembre 2011 sono trasmessi entro il 30 aprile 2012, a partire dall’anno solare 2012 sono effettuate entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento.

Gli operatori finanziari dovranno comunicare il numero di codice fiscale dei soggetti associati ovvero con i quali hanno stipulato un contratto di installazione ed utilizzo dei dispositivi POS (Point of sale), comprese le eventuali cessazioni, con la specifica evidenza del codice identificativo di ciascun terminale.

Ti potrebbe interessare l'ebook Spesometro 2018  e l'aggiornatissimo e-book sull'Esterometro 2019

Resta aggiornato seguendo tutte le news pubblicate sul nostro Dossier dedicato all'Esterometro 2019.





Prodotti per Provvedimenti, Redditometro, Spesometro ed Esterometro 2019, Manovra Correttiva 2011

99,00 € + IVA
84,15 € + IVA
 
48,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)