HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

DEDUCIBILITÀ DEI CORRISPETTIVI EROGATI PER SPONSORIZZAZIONE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE

1 minuto, 23/06/2010

Deducibilità dei corrispettivi erogati per sponsorizzazione società sportive dilettantistiche

Deducibilità dal reddito d’impresa dei corrispettivi erogati in virtù di contratti di sponsorizzazione a società e associazioni sportive dilettantistiche in misura eccedente rispetto all’importo annuo di 200.000 euro.

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 57/E del 23/06/2010
Fonte: Agenzia delle Entrate

Il soggetto erogante che  versa alle società o associazioni sportive dilettantistiche un  corrispettivo di ammontare superiore al limite annuo complessivo di 200.000 euro,  puo' dedurre l’eccedenza dal reddito secondo le  regole ordinarie previste dal TUIR. 

Più in particolare, l’eccedenza in discorso sarà deducibile dal reddito  d’impresa del soggetto erogante ai sensi dell’art. 108, comma 2, primo periodo, del  TUIR a condizione, ovviamente, che la natura del rapporto contrattuale presenti tutti
i requisiti formali e sostanziali riscontrabili in un rapporto di sponsorizzazione o di  altra prestazione pubblicitaria.

Devono  altresì essere soddisfatti, secondo i principi generali recati dal  TUIR all’art. 109, i requisiti della competenza, della certezza, quanto all’esistenza  del costo, e dell’oggettiva determinabilità dello stesso, quanto al relativo  ammontare, nonché dell’inerenza della spesa ad attività o beni da cui derivino ricavi  o altri proventi imponibili.

In merito al trattamento tributario applicabile alle somme di cui trattasi in  capo alle società o associazioni sportive dilettantistiche destinatarie dei corrispettivi  come sopra individuati, si precisa, infine, per completezza, quanto segue.

Qualora le società ed associazioni sportive dilettantistiche che  percepiscono le somme  in virtù di contratti di sponsorizzazione  abbiano esercitato l'opzione di cui alla L. 398/91, tali somme – in quanto proventi derivanti  dallo svolgimento di attività commerciali da parte degli stessi enti – concorreranno  alla determinazione dell'  importo pari a 250.000 euro, il cui superamento implica la decadenza dai richiamati benefici fiscali previsti dalla legge n. 398 del  1991, con conseguente applicazione del regime tributario ordinario previsto agli  effetti delle imposte sui redditi e dell’IVA, sia per quanto riguarda la determinazione  delle imposte che ai fini degli adempimenti contabili.

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

Allegato

Risoluzione del 23/06/2010 n. 57
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 19/05/2022 Assemblee a distanza enti no profit: i chiarimenti sulla convocazione

Il consiglio notarile di Milano con due massime le n 12 e 13 fornisce orientamento sulle riunioni a distanza delle assemblee delle associazioni e degli organi diversi

Assemblee a distanza enti no profit: i chiarimenti sulla convocazione

Il consiglio notarile di Milano con due massime le n 12 e 13 fornisce orientamento sulle riunioni a distanza delle assemblee delle associazioni e degli organi diversi

Aliquota IRES alla metà per attività di utilità sociale

La circolare delle Entrate n. 15/E del 17 maggio 2022 fornisce chiarimenti sulla riduzione dell'aliquota IRES per gli enti a spiccata utilità sociale

Società benefit: domande di agevolazione dal 19 maggio

Il MISE sblocca il decreto per le agevolazioni alle società benefit. Possibile presentare domanda di credito di imposta c'è tempo fino al 15 giugno

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.