HOME

/

PMI

/

METTERSI IN PROPRIO

/

AL VIA DAL 1° APRILE LA COMUNICAZIONE UNICA - PIENA ASSISTENZA DEGLI UFFICI

2 minuti, 30/03/2010

Al via dal 1° aprile la comunicazione unica - piena assistenza degli uffici

Agenzia delle Entrate - Comunicato Stampa del 30 Marzo 2010

Forma Giuridica: Prassi - Comunicato
Numero del 30/03/2010
Fonte: Agenzia delle Entrate
Piena assistenza dagli uffici per il passaggio al nuovo sistema della Comunicazione Unica.
Funzionari delle Entrate a servizio dei contribuenti per assistere e informare su “ComUnica”, la nuova procedura, che va a regime dal 1° aprile, attraverso la quale le nuove imprese potranno essere operative in 1 giorno e assolvere, al massimo in 7 giorni, gli adempimenti dichiarativi da effettuare al Registro delle Imprese, all’Agenzia delle Entrate, all’Inps e all’Inail mediante la presentazione di un modello informatico unificato che viaggerà sul web o su supporto informatico.

Dopo le circolari di Inps e Inail, anche l’Agenzia delle Entrate fornisce istruzioni agli uffici su come gestire la nuova procedura che vedrà le camere di commercio diventare l’unico front office per l’attribuzione del codice fiscale e/o della partita IVA, per l’iscrizione al Registro delle Imprese e per gli adempimenti previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail).

Cosa cambia nei rapporti con l’Agenzia delle Entrate – Per presentare la dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessione attività ai fini Iva (modelli AA7 e AA9) dal 1° aprile i contribuenti dovranno avvalersi della Comunicazione Unica, anche nel caso in cui la dichiarazione anagrafica ai fini Iva sia l’unico adempimento da svolgere.

La Comunicazione Unica, composta da un frontespizio e dalle diverse modulistiche prima presentate separatamente alle diverse Amministrazioni, permette di compilare i modelli AA7 e AA9 e inviare il tutto in via telematica o su supporto informatico al Registro delle Imprese – www.registroimprese.it.
In fase di rodaggio del nuovo sistema, l’Agenzia, accetterà le dichiarazioni presentate attraverso i propri canali telematici, tenendo conto che la finalità della Comunicazione Unica è quella di semplificare gli adempimenti a carico dei contribuenti.

Per le imprese artigiane, la Comunicazione Unica si applica esclusivamente nei casi in cui ciò è previsto dalla legislazione regionale.
Per adesso, possono usufruire dei vantaggi della Comunicazione Unica le imprese artigiane del Piemonte, del Veneto, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia, della Liguria, dell’Emilia Romagna, della Toscana,
dell’Umbria, delle Marche, dell’Abruzzo, della Puglia, e quelle della Provincia di Bolzano.

L’Agenzia ricorda che per i contribuenti non tenuti all’utilizzo della Comunicazione Unica sono attivi gli usuali canali per la presentazione dei modelli AA7 e AA9. Inoltre, in caso di situazioni particolari, non gestibili in modalità telematica, come le istanze di rettifica di dati errati trasmessi da contribuente, gli uffici dell’Agenzia delle Entrate sono a disposizione per effettuare tutte le correzioni necessarie.
Su www.registroimprese.it è possibile consultare la documentazione di supporto e le FAQ. Sono inoltre disponibili gli strumenti per la predisposizione della Comunicazione Unica e i prodotti di compilazione “semplificata”, prevalentemente indirizzati alle imprese individuali.

Roma, 30 marzo 2010

Tag: METTERSI IN PROPRIO METTERSI IN PROPRIO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IL CONDOMINIO 2021 · 05/07/2021 Bed and breakfast in condominio e tabelle millesimali

Se il singolo condomino utilizza parte dell’appartamento come bed & breakfast devono essere cambiate le tabelle millesimali per attribuirgli una quota maggiore?

Bed and breakfast in condominio e tabelle millesimali

Se il singolo condomino utilizza parte dell’appartamento come bed & breakfast devono essere cambiate le tabelle millesimali per attribuirgli una quota maggiore?

Guida all'impresa familiare con fac simile atto e raccolta normativa e prassi

Gli aspetti civili e fiscali dell'impresa familiare e un comodo fac simile di atto di impresa familiare da autenticare nelle firme da un notaio

Dieci Idee per ripartire

Telelavoro e smart working, Sharing economy,Business blog, E-commerce, Dropshipping, Stock photography, Traduzioni online, Virtual museum, Home fitness, Webinar

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.