Normativa del 14/11/2007

Risoluzione contratto di donazione - trattamento ai fini delle imposte indirette

Agenzia delle Entrate - Risoluzione del 14/11/2007 n. 329

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 329 del 14/11/2007
Fonte: Agenzia delle Entrate
Chiarimenti in merito al trattamento fiscale della risoluzione per mutuo consenso di una donazione tra il donante e gli eredi del donatario.

Secondo l'Agenzia, ai fini dell’applicazione delle imposte indirette, l’atto di risoluzione consensuale in questione è da considerarsi un autonomo negozio dispositivo mediante il quale gli eredi del donatario trasferiscono a titolo gratuito
al donante l’immobile oggetto della pregressa donazione.
In base alle argomentazioni date, deve ritenersi che l’atto che si intende stipulare vada assoggettato all’imposta sulle successioni e donazioni ai sensi dell’articolo 2, comma 49, del decreto-legge n. 262 del 2006 e successive integrazioni e modificazioni, nonché alle imposte ipotecaria e catastale dovute in misura proporzionale ai sensi, rispettivamente, degli articoli 1 e 10 del DLGS 31 ottobre 1990, n. 347.

OGGETTO:
Istanza di interpello - Risoluzione per mutuo consenso di una donazione tra il donante e gli eredi del donatario - Rilevanza ai fini delle imposte indirette

Ti potrebbero interessare il nostro ebook Donare ai figli: le regole della tassazione dei beni con tutte le regole della tassazione dei beni in Italia e all'Estero nella della donazione ai figli, con normativa di riferimento e casi pratici, eBook di 82 pag. e il tool Successioni e Donazioni (excel), utile foglio di calcolo in excel delle imposte di successione e donazione nonché delle imposte ipotecarie e catastali in caso di trasferimento di beni immobili.






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)