Domanda e Risposta Pubblicato il 17/03/2016

Spesometro 2016: chi sono i soggetti esonerati?

Sono esonerati dalla presentazione dello spesometro i contribuenti minimi e i forfetari

Sono esonerati dall'obbligo di presentazione dello spesometro:

  • i contribuenti minimi ex art. 27, commi 1 e 2, DL n. 98/2011. Tuttavia se il regime è venuto meno in corso d’anno, a seguito del superamento di oltre il 50% del limite di ricavi / compensi, il contribuente è obbligato alla comunicazione per le operazioni effettuate a decorrere “dalla data in cui vengono meno i requisiti per l’applicazione del regime semplificato” (come chiarito  dall’Agenzia delle Entrate nella citata Circolare n. 24/E).   Nelle altre ipotesi di uscita dal regime dei minimi l’obbligo di comunicazione decorre dall’anno successivo;
  • i forfetari, ex art. 1, commi da 54 a 89, Finanziaria 2015, come si evince dal comma 59 della finanziaria stessa, e dalla relativa relazione illustrativa.

Le Amministrazioni pubbliche (di cui all’art. 1, comma 2, Legge n. 196/2009) e le Amministrazioni autonome, che l'anno scorso (spesometro 2015 relativo alle operazioni 2014) erano state espressamente esentate con Provvedimento 44922 del 31.3.2015,  non sono più esonerate dalla presentazione dello spesometro.

Per saperne di più sul regime dei contribuenti minimi e forfetario consulta il nostro Dossier "Regime forfettario per i contribuenti minimi 2016"


Commenti

sono presidente di una societa' sportiva a cui un titolare di commercio ha contribuito con fatture da euro 2.080 iva esclusa per quattro mesi e euro 2.500 iva esclusa per otto mesi devo effettuare la comunicazione all'Agenzia delle entrate del contributo?

Commento di ASD ROCAMORICE (17:02 del 30/01/2012)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)