HOME

/

DOSSIER

/

RECENSITI PER VOI

/

NUOVE MISURE PER GIOVANI E DONNE IN AGRICOLTURA

Nuove misure per giovani e donne in agricoltura

Opportunità e misure di sostegno per l’imprenditorialità agricola per giovani e donne dopo il Decreto 23.02.2024 del Ministero Agricoltura e la Legge n. 36 del 15.03.2024

Ascolta la versione audio dell'articolo

L'ebook Nuove misure per giovani e donne in agricoltura è finalizzato ad analizzare gli ultimi provvedimenti rivolti ai giovani e alle donne che intendono operare nel settore agricolo

L'autore, dott. Fabrizio Santori, nell'e-book si prefigge di fornire un’informazione quanto più dettagliata e ragionata possibile circa gli ultimi interventi normativi rappresentati dal Decreto 23 febbraio 2024 del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste e dalla Legge n. 36 del 24 marzo 2024 che introduce norme relative alla promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo, con la finalità di costruire un sistema di norme nazionali che, di concerto con le norme Europee, possano fornire uno strumento tangibile al servizio dei giovani e delle donne occupati nel settore agricolo.  

Il fatto che l’agricoltura sia stata al centro dell’attenzione dei media a seguito delle proteste degli agricoltori degli ultimi mesi ha determinato una preoccupante tendenza negativa riguardante le nuove imprese agricole femminile e giovanili

Per mitigare il rischio di un ridimensionamento del nostro patrimonio agrosilvopastorale, è necessario che il rilancio del settore agricolo passi attraverso 

  • il riconoscimento sociale per coloro che scelgono questo difficile, seppur gratificante, mestiere, oltre 
  • al riconoscimento del prezzo giusto per i prodotti agricoli
  • alla riduzione significativa degli ostacoli burocratici, in particolare per quanto riguarda l’accesso al credito. 

Inoltre, i prodotti importati da Paesi terzi, spesso non sostenibili ovvero di dubbia provenienza, stanno entrando sempre più aggressivamente nelle nostre catene di produzione alimentare. Questa concorrenza sleale sta causando sempre più problemi agli agricoltori, che devono affrontare costi di produzione in aumento senza alcun tipo di supporto. Troppi agricoltori affermano infatti di non voler lasciare l’azienda ai propri figli a causa dell’eccessiva fatica non adeguatamente ricompensata. 

Gli ultimi provvedimenti sul tema, analizzati nell'ebook, nascono anche per contrastare questa tendenza

Il lavoro si conclude con una ricca proposta di siti cui fare ulteriore riferimento.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Approfondisci con la lettura dell'ebook Nuove misure per giovani e donne in agricoltura di F. Santori

1) Nuove misure per giovani e donne in agricoltura: struttura ebook e a chi si rivolge

La Parte Prima è dedicata ad un’introduzione approfondita degli strumenti di sostegno all’imprenditoria giovanile e femminile, anche nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, con l’illustrazione - anche grafica - di dati e tendenze specifiche del settore. 

La Parte Seconda affronta invece l’analisi del Decreto 23 febbraio 2024 del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste del 12 aprile 2024, nella quale si riporta nel dettaglio il provvedimento, la sintesi degli aspetti di maggior rilievo e tutte le informazioni relative alle modalità di attivazione e di accesso alle misure previste. 

La Parte Terza presenta il medesimo sviluppo su indicato, ma riferito alla Legge 15 marzo 2024 n. 36, recante “Disposizione per la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo, dettagliandone finalità e tratti salienti dei singoli articoli.   

L'ebook si rivolge in particolar modo a:

  1. Giovani imprenditori/aspiranti agricoltori e Donne nell'agricoltura: il testo offre una panoramica dettagliata sui sostegni e le politiche specifiche per incoraggiare i giovani a entrare e innovare nel settore agricolo. Con una particolare attenzione alle imprese agricole femminili, l'e-book fornisce informazioni sulle iniziative e misure di supporto destinate a promuovere l'imprenditoria femminile nel settore.
  2. Professionisti del settore agricolo - consulenti, commercialisti e avvocati che lavorano con imprese agricole possono trovare nel testo una risorsa preziosa per comprendere le nuove normative e agevolazioni fiscali.
  3. Decisori politici e amministratori pubblici - per coloro che sono coinvolti nella formulazione e implementazione di politiche agricole, l'e-book può servire come una fonte di dati attuali e tendenze del settore.

2) Nuove misure per giovani e donne in agricoltura: migliorare il tasso di occupazione

Oggi i proprietari di azienda agricola con meno di 44 anni rappresentano poco più del 13% del totale; tuttavia, i dati relativi alla redditività, alla superficie media ed ai livelli di digitalizzazione ci indicano una maggiore propensione degli under 35 occupati nel settore agricolo verso la ricerca, gli investimenti più innovativi e la multifunzionalità rispetto ai colleghi over 55

Dal rapporto sull’agroalimentare italiano redatto da ISMEA nel 2023, si evidenzia come nel complesso il tasso di occupazione vede ancora l’Italia fanalino di coda nell’UE, soprattutto per giovani e donne e, in particolare, nelle aree rurali; per quanto riguarda il settore agricolo, però, nel decennio il calo di occupati è stato decisamente più contenuto della media UE (-2,8% contro -17,5% nell’UE). Nel periodo post-pandemico la diminuzione in Italia è stata in linea con quella dell’UE (-3,4% tra il 2019 e il 2022), rispetto a un dato più che doppio registrato in Germania (-7,2%) e Spagna (-7%).

Proprio allo scopo di migliorare il suddetto tasso di occupazione, nel corso degli ultimi anni sono state varate diverse misure con lo scopo di implementare la presenza dei giovani e delle donne nel settore agricolo, con particolare interesse per il ricambio generazionale. 

Si tratta di interventi di carattere normativo riguardanti l’assegnazione dei terreni (come, ad esempio, l’assegnazione a titolo gratuito in favore di nuclei con la presenza di più figli), l’erogazione di mutui agevolati e la proprietà terriera. 

Con la Legge di Bilancio 2020 (L. 160/2019) è stata promossa una specifica disciplina relativa al regime giuridico di vendita dei terreni ISMEA, con un aggiornamento di quella relativa al diritto di prelazione (articolo 19-bis. D.L. n. 21 del 2022) e con una modifica alla procedura di assegnazione dei terreni demaniali (articolo 20, comma 2-bis, D. L.n. 50 del 2022), provvedimenti finalizzati appunto a favorire il ricambio generazionale e l’iniziativa dei giovani agricoltori. 

Mentre la Legge di Bilancio 2023 (L. n. 197/2022) ha altresì introdotto specifiche disposizioni in favore dell'imprenditoria giovanile nel settore agricolo, su tutte specifiche agevolazioni fiscali - come l’imposta di registro ed ipotecaria in misura fissa e l’imposta catastale pari all’ 1% - riguardanti il trasferimento a titolo oneroso di terreni e relative pertinenze qualificati come agricoli e posti in essere a favore di persone fisiche di età inferiore a 40 anni.  

Ed ancora ulteriori misure tese al consolidamento delle aziende agricole condotte da giovani e/o donne mediante l’istituzione nello stato di previsione dell’allora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, oggi MASAF, di un fondo rotativo con una dotazione finanziaria iniziale di 15 milioni di euro per il 2020 (articolo 1, commi 504-506, L. n. 160/2019) - rifinanziato successivamente con ulteriori risorse (L. n. 234/2021, articolo 1 comma 524) pari a 5 milioni di euro per il 2022 – destinato a finanziare la concessione di mutui a tasso zero o agevolati. Ed ancora in favore dell'imprenditoria giovanile e femminile - di cui al titolo I, capo III, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 185 - la sopra richiamata L. n. 197 del 2022 (articolo 1, comma 301, L. n. 197/2022) ha stabilito uno stanziamento di 20 milioni di euro per il 2023.

Ti segnaliamo tutti gli e-book e libri per approfondire le tematiche del mondo dell’agricoltura di ConsulenzaAgricola.it

3) Agricoltura e situazione attuale: le imprenditrici agricole

La nuova Politica Agricola Comune (Pac), presentata nel 2018 dalla Commissione Europea e in attuazione a partire da gennaio 2023, oltre a prevedere azioni mirate a garantire maggior attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e delle sue risorse, si concentra sull’inserimento dei giovani nell’agricoltura attraverso misure specifiche previste dal Piano Strategico 2023-2027. L’obiettivo è quello di consentire il ricambio generazionale in un settore che ha un forte bisogno di ragazze e ragazzi, non solo per garantire la vitalità delle aree rurali ma anche per incrementare la competitività dell’agricoltura nel lungo periodo.

Ogni Paese, oltre a far riferimento ai fondi europei, può, a sua volta, attivare iniziative nazionali e regionali.

Il mondo agricolo negli anni è cambiato ed è in continua evoluzione: oggi per l’agricoltore 4.0 sono necessarie molte competenze, tra cui quelle finanziarie, di marketing e tecnologiche, che hanno la sempre più impellente necessità di essere incentivate. 

Non solo giovani ma anche le donne. Il 7° Censimento Generale dell’Agricoltura condotto dall’ISTAT ci rappresenta comunque che il 14,5% delle aziende agricole gestite da titolari under 40 coltiva biologico a fronte del 5,8% delle aziende portate avanti da persone più anziane, e che sono sempre di più le imprenditrici agricole, anche se con bassa prevalenza fra quelle giovanissime. Nel 2020 ogni gruppo di 3 aziende agricole vedeva come responsabile 1 donna. È la fotografia del Paese “agricolo” che consente di apprezzare una crescente attenzione per la sostenibilità. Il numero delle imprese agricole nel 2021 superava quota 700 mila e, di queste, il 28,2% erano imprese femminili. Le imprese agricole femminili hanno sopportato meglio gli effetti derivanti dalla pandemia da Covid- 19 se è vero che il 28% delle stesse ha dichiarato di aver aumentato il proprio fatturato a fronte del 20% delle imprese agricole non femminili. 

Nel panorama nazionale ed europeo si registra uno stretto collegamento tra l’imprenditoria agricola femminile e lo sviluppo di attività multifunzionali; in tale contesto sono i dati a dimostrare una grande capacità innovativa delle imprese “rosa”, in grado di offrire un impegno produttivo maggiormente votato alla sperimentazione ed alla sostenibilità nei diversi contesti rurali in cui si trovano ad operare. 

Secondo un nuovo rapporto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), la lotta alle disuguaglianze di genere nei sistemi agroalimentari e la promozione dell’emancipazione delle donne contribuiscono a ridurre la fame, aiutano l’economia e rafforzano la resilienza a shock quali i cambiamenti climatici e la pandemia da COVID-19.

In questo ambito, va evidenziato come l’andamento dell’imprenditoria femminile rappresenta la cartina di tornasole rispetto al più ampio tema del raggiungimento della parità di genere tra uomo e donna. Secondo i dati Fao le aziende agricole gestite da donne producono fino a un terzo in meno rispetto a quelle gestite da uomini; tuttavia, se alle donne venissero concesse le stesse opportunità, la produzione agricola complessiva potrebbe aumentare del +4%.

4) Nuove misure per giovani e donne in agricoltura: individuare i sostegni per l'imprenditore

Data la complessità del panorama delle agevolazioni in agricoltura, che richiede molto spesso una conoscenza approfondita dell’intero ambito, sia in termini di sostegni diretti che indiretti all’intero settore, FiscoeTasse propone ogni anno uno strumento utile dal titolo “Le Agevolazioni in Agricoltura[1], una vera e propria guida nella giungla delle agevolazioni nel comparto agricolo, che consente a professionisti del settore e direttamente all’imprenditore agricolo di conoscere in maniera approfondita e sistemica le modalità di approccio alla ricerca dei fondi più attinenti alle proprie esigenze e, contestualmente, al reperimento delle giuste informazioni utili a individuare tempestivamente i sostegni più adatti alle proprie necessità.

Scopri tutti i nostri e-book pubblicati nelle diverse collane:

5) Nuove misure per giovani e donne in agricoltura: indice

Prefazione
Parte Prima – Introduzione all’imprenditoria femminile e giovanile
1. Strumenti di sostegno all’imprenditoria femminile
 1.1 Dati e tendenze dell’imprenditorialità femminile in Italia
 1.2 PNRR
 1.3 Fondo impresa femminile e comitato impresa donna
 1.4 Credito agevolato per l’imprenditorialità giovanile e femminile: la misura “ON-Oltre Nuove imprese a tasso zero”
 1.5 Imprenditoria femminile in agricoltura
 1.5.1 La partecipazione femminile nella conduzione delle aziende agricole
 1.5.2 Interventi normativi
2. Strumenti di sostegno all’imprenditoria giovanile
 2.1 La nozione di “giovani” e il contesto demografico
 2.2 Dati e tendenze dell’imprenditorialità giovanile
 2.3 Principali misure adottate a livello nazionale e vigenti
Parte seconda – Misure in favore dell'autoimprenditorialità giovanile e femminile in agricoltura
3. Il Decreto 23 febbraio 2024 del Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (pubblicato sulla GU n.86 del 12-4-2024)
 3.1 Il provvedimento
 3.2 Sintesi delle misure contenute nel Decreto 23 febbraio 2024 del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste
 3.2.1 Requisiti dei soggetti beneficiari
 3.2.2 Agevolazioni concedibili e progetti finanziabili
 3.2.3 Massimali di intervento
 3.2.4 Spese ammissibili
 3.2.5 Istruttoria delle domande
 3.3 Focus: Approfondimento sulle misure
Parte Terza - Promozione e sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura
4. LEGGE 15 marzo 2024, n. 36 Disposizioni per la promozione e lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile nel settore agricolo (GU n.72 del 26-3-2024).
 4.1 Il perché di una legge per la “gioventù agricola”
 4.2 Imprese e occupazione giovanile in agricoltura
 4.3 Le imprese agricole giovani nei contesti regionali
 4.4 Le imprese giovani agricole nel 2023
 4.5 Giovani e occupazione in agricoltura
 4.6 Il provvedimento
 4.7 Analisi dell’articolato di Legge
 4.8 Focus schematico sulla proposta di legge “Carloni”
 4.9 Conclusioni
 Sitografia

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RECENSITI PER VOI · 18/06/2024 Locazioni brevi 2024 - guida operativa

Dall'avvio dell'attività agli obblighi di comunicazione, dalle sanzioni alla gestione della tassa di soggiorno, fino alla compilazione della dichiarazione dei redditi

Locazioni brevi 2024 - guida operativa

Dall'avvio dell'attività agli obblighi di comunicazione, dalle sanzioni alla gestione della tassa di soggiorno, fino alla compilazione della dichiarazione dei redditi

Lavoro all'estero 2024

Lavoro all'estero 2024 per chiunque abbia necessità di gestire o comprendere le complessità del lavoro all'estero, dalla prospettiva fiscale, previdenziale e amministrativa

Guida alle locazioni abitative 2024

Tutto quello che devi sapere per affittare con sicurezza e risparmiare. Obblighi locatore e conduttore, analisi delle diverse tipologie di contratto, regole per la cedolare secca

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.