E Book

Autofatture (eBook 2022)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,92

E Book

Acquistare immobili all'asta (eBook)

14,90€ + IVA

IN SCONTO 15,90
HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

ACCOGLIENZA PROFUGHI UCRAINI: NOVITÀ DAL DECRETO AIUTI

Accoglienza profughi Ucraini: novità dal Decreto Aiuti

Le modalità previste per l'accoglienza dei profughi ucraini: contributi e rimborsi a enti no profit Comuni, privati. Nuovo finanziamento nel decreto Aiuti

Con il decreto Aiuti  varato il 2 maggio dal Governo vengono stanziati nuovi aiuti per l''accoglienza dei profughi ucraini  (oltre 107 mila ad oggi  presenti in Italia )

Ti possono interessare anche le indicazioni per le assunzioni: Lavoro per i profughi dell'ucraina come fare

Sono previsti  altri 58 milioni diretti  in particolare ai Comuni  che organizzano l'accoglienza  dei minori non accompagnati.

Il Ministero dell'interno  in un comunicato  precisa che il  nuovo finanziamento  vuole provvedere alla sistemazione dei minori non accompagnati provenienti dall’Ucraina in strutture autorizzate o accreditate o in  affidamento familiare .

Si garantisce cosi un rimborso pro capite-pro die fino ad un massimo di 100 euro.

Il contributo in questione sarà erogato a cura del Commissario delegato per il coordinamento delle attività di assistenza nei confronti dei minori provenienti dall’Ucraina, Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno.

La misura tiene conto delle esigenze evidenziate da ANCI, connesse ai costi sostenuti dai Comuni per l’erogazione dei servizi sociali necessari, consentendo di garantire in favore di tali minori un adeguato livello di prestazioni.

Le modalità per l'accoglienza dei profughi contributi e rimborsi

Si ricorda che il Governo  aveva già stanziato  

  • con due DPCM  a fine aprile risorse per 42 milioni di euro, e
  •   circa  350  milioni  nel  decreto Ucraina n. 21 2022.

Il Dipartimento della Protezione civile  ha attivato nel frattempo  le procedure operative per la gestione delle richieste da parte di enti e cittadini   e le piattaforme digitali  ad hoc  attraverso cui inviare le domande. 

Saranno tre le modalità di accoglienza:

  1.  nei centri CAS e SAI del Ministero dell'interno, e degli enti locali, per i quali sono  stanziati  33 euro a persona al giorno 
  2. con OSPITALITA DIFFUSA gestita da enti e associazioni del  terzo  settore, sempre con rimborso di 33 euro al giorno per ogni profugo ospitato 
  3. con  SISTEMAZIONE AUTONOMA  dei profughi presso parenti ed amici : previsto un rimborso  diretto mensile a persona di 300 euro/ 150 per i bambini .

Rivediamo  insieme di seguito   piu in dettaglio le modalità di accoglienza dei profughi Ucraini previste dal DIpartimento della Protezione Civile.


1) Accoglienza profughi Ucraina: posti, rimborsi e bonus

  1. I centri CAS centri accoglienza straordinaria e SAI Sistema di accoglienza e integrazione sono  le strutture "ordinarie" del ministero dell'Interno per l'accoglienza dei  migranti.Il numero di posti disponibili  in queste strutture è stato elevato a 16.500 unità per consentire l'ospitalità alla popolazione ucraina in fuga. Le strutture del CAS sono individuate dalle Prefetture, mentre  il sistema SAI è costituito dalla rete degli enti locali che con il supporto delle realtà del terzo settore garantiscono interventi di accoglienza integrata.   Le strutture sono sia quelle pubbliche già in uso che strutture private (appartamenti hotel in convenzione) .
  2. Ulteriori 15mila posti  potranno essere utilizzati tramite l'ospitalità diffusa con gestione  diretta di enti ed associazioni del terzo settore  che possano offrire gli stessi servizi del sistema CAS e SAI. Per questi due canali sono  a disposizione  le risorse  per  rimborsare a enti e associazioni del terzo settore un importo di   33 euro  al giorno per ogni profugo ospitato.
  3. Il dipartimento della protezione civile stima inoltre di poter finanziare  la sistemazione autonoma  a circa 60 mila cittadini ucraini , presso amici e parenti.  In questo caso è previsto un contributo economico diretto per le spese di prima necessità pari a 300 euro mensili per gli adulti e 150 per i minori. Il contributo è erogato per un massimo di 90 giorni, a decorrere dalla data di presentazione della richiesta di protezione temporanea (vedi sotto).

2) Accoglienza tramite enti: la piattaforma per le richieste

Ospitalità tramite enti

La raccolta delle manifestazioni d’interesse per l’accoglienza diffusa delle persone provenienti dall’Ucraina partiva  il 12 aprile e si è conclusa il 22 aprile alle ore 18.00.  

A questo link la piattaforma per  offrire ospitalità accompagnamento per l’integrazione e l’autonomia alle persone provenienti dall’Ucraina da parte degli enti abilitati che devono  fare  richiesta e siglare una convenzione .QUI l'avviso integrale con i requisiti e le modalità operative

ATTENZIONE : Per compilare e trasmettere la domanda è necessario disporre, oltre che di un cellulare e di una email per le procedure di validazione sulla piattaforma, di:

  • Firma Elettronica Qualificata (FEQ) del legale rappresentante, indispensabile per sottoscrivere digitalmente il documento in formato PDF;
  • Casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) del legale rappresentante o del soggetto proponente, a cui verrà inviata la notifica di avvenuta trasmissione con il numero di protocollo della domanda.

Per chiarimenti  è possibile scrivere a [email protected] supporto tecnico sulla piattaforma, è possibile scrivere a: [email protected]  protezionecivile.it.

Il contributo economico copre sia le spese organizzative dell'ente-associazione , che una quota per il profugo che un eventuale rimborso alla famiglia ospitante che si sia messa a disposizione dell'associazione. 

Prevista  anche la designazione di tutor che assistano i rifugiati, come mediatori culturali  ma anche tecnici in materia legale, sanitaria, scolastica.

Ospitalità presso amici in autonomia

Per quanto riguarda invece la sistemazione autonoma  i profughi ucraini   dovranno richiedere il contributo su una piattaforma online che sarà resa   resa disponibile  sul sito della protezione civile. Nel frattempo è stato predisposto un vademecum con le prime indicazioni per la regolarità amministrativa  e sanitaria. I testi sono disponibili in italiano inglese russo e ucraino a questo link

 Il dipartimento  deve ancora  individuare il soggetto che  erogherà direttamente  il contributo agli interessati , anche  in contanti (potrebbe trattarsi di Poste Italiane) per coloro che non hanno un conto corrente in Italia.

ATTENZIONE Alle famiglie ospitanti   in questo caso non spettano contributi economici dallo Stato.

E' stato però  predisposto un contributo  per l'ospitalità fornita da lavoratori domestici a loro parenti ucraini. Leggi in merito  Ucraina : da Cassacolf 300 euro per lavoratori domestici 

3) Protezione temporanea per i profughi ucraini

Il Governo ha messo a punto anche un DPCM, attuativo della  decisione europea 384 2022,  che prevede  un permesso di soggiorno speciale, della durata di 12 mesi prorogabile per altri 6,  definito di "protezione temporanea" per i profughi ucraini.

 Si tratta di una forma di tutela diversa dalla protezione internazionale . 

Nello specifico questa forma di permesso è applicabile :

  • ai cittadini ucraini residenti in patria prima del 24 febbraio 2022
  • ai cittadini di paesi terzi o apolidi  che già beneficiavano della protezione internazionale o equivalente, o un permesso di soggiorno  in Ucraina alla stessa data
  • ai familiari dei soggetti sopraindicati

Va richiesto agli uffici immigrazione delle Questure  e viene rilasciato in formato elettronico a titolo  gratuito.

4) Piattaforma Offro aiuto per l'Ucraina

Sul sito della Protezione civile è disponibile la piattaforma Offro aiuto alla popolazione ucraina per tutti i tipi di aiuto ( beni o servizi) da parte di privati, aziende, enti del terzo settore.

 E' consigliato compilare un modulo per ciascuna tipologia di offerta.

Le offerte di beni, servizi e ospitalità saranno valutate  e gestite dalle strutture di coordinamento dell’emergenza, dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile, dai soggetti del Terzo Settore e del Privato Sociale impegnati nelle attività di accoglienza e sostegno alla popolazione ucraina.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO · 30/11/2022 Finanziaria 2023 nel congedo parentale indennità all'80% per un mese

Novità in legge di bilancio: non un mese in più ma indennizzo più alto per un mese, solo per la madre. Vediamo meglio di cosa si tratta:

Finanziaria 2023 nel congedo parentale indennità all'80% per un mese

Novità in legge di bilancio: non un mese in più ma indennizzo più alto per un mese, solo per la madre. Vediamo meglio di cosa si tratta:

Esonero contributivo parità di genere: ecco le  regole

Ecco il decreto con le modalità di applicazione delle agevolazioni per i datori di lavoro che conseguono la certificazione sulla parità di genere in azienda. Necessario fare domand

Pensioni 2023: cosa prevede la Finanziaria

Le novità sulle pensioni nella bozza aggiornata della legge di bilancio: stretta su Opzione Donna, Quota 103 a 62 anni,sconto contributivo per chi resta, cambia la rivalutazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.