HOME

/

PMI

/

DEDUCIBILITÀ E DETRAIBILITÀ AUTO 2023

/

PUNTI PATENTE DI GUIDA: PERDITA E RECUPERO

Punti patente di guida: perdita e recupero

Quando si perdono i punti della patente e come recuperarli. Vediamo le norme del Codice della Strada per la Patente a punti

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il Codice della Strada disciplina il sistema della cd. patente a punti, contemplando una tabella a cui a certe infrazioni corrisponde il numero dei punti decurtabili a titolo di sanzione, che si aggiungono alla multa in denaro. Quando si perdono e come è possibile recuperarli.  

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ti consigliamo i libri di carta disponibile anche su Amazon:

La Patente Di Guida A, B, BE - Edizione 2022. Testo e Simulazioni dei Quiz aggiornati alle Nuove Modalità d'Esame in vigore

1) Perdita dei punti della patente

L’art. 126 bis del Codice della Strada contempla la disciplina della patente a punti, e una tabella dove sono elencate le tipologie di infrazioni e il numero dei punti, decurtabili alla patente, per ciascuna di esse. La patente di guida, così come la Carta di qualificazione del conducente, e i certificati di abilitazione professionale KB e KA, hanno un punteggio iniziale di 20 punti, che si riduce ogni volta che viene posta in essere un’infrazione al Codice della Strada la quale preveda la decurtazione dei punti, da 1 a 10 a seconda della gravità della violazione. 

Operano le seguenti regole, statuite dallo stesso articolo:

  • i neopatentati, nei primi tre anni, soggiacciono al raddoppio della perdita dei punti persi per ogni violazione;
  • ove siano accertate plurime infrazioni al contempo, il numero massimo di punti decurtabili è pari a 15;
  • se una delle infrazioni poste in essere in contemporanea comporta la sospensione o la revoca della patente, sono scalati tutti i punti previsti senza limitazione;
  • i punti possono essere al massimo azzerati, quindi non risultare mai come numero negativo;
  • i punti sono decurtati alla patente del guidatore che ha commesso l’infrazione, non a quella del proprietario del mezzo;
  • ove non sia possibile identificare il conducente il verbale di accertamento viene inviato al proprietario del veicolo o, per le società, al legale rappresentante, che ha tempo 60 giorni per comunicare, all’organo accertatore, i dati personali e della patente di chi conduceva il mezzo al momento dell’infrazione e, se tali informazioni non vengano comunicate, il proprietario dovrà pagare una sanzione amministrativa aggiuntiva, ma in nessun caso perderà i punti della propria patente;
  • la decurtazione dei punti patente, a carico dei guidatori professionali che al momento dell’infrazione risultavano in servizio, colpisce l'abilitazione professionale, CQC oppure KB e KA. 

Ti consigliamo La patente di guida A, B, BE - Edizione 2022

2) Azzeramento dei punti della patente

Quando il titolare della patente perde tutti i punti, scatta l’obbligo di revisione della patente di guida: il Ministero invita il conducente a sostenere nuovamente, entro 30 giorni, gli esami previsti per il rilascio della patente. Ove gli esami non siano sostenuti, ovvero non siano superati, la patente viene sospesa a tempo indeterminato. Se l’esame viene superato, sulla patente sono assegnati i 20 punti iniziali. 

Ti consigliamo i libri di carta:

3) Recupero dei punti persi della patente

Per recuperare i punti persi occorre frequentare dei corsi attivati presso autoscuole o altri centri autorizzati dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. 

Tali corsi consentono di recuperare: 

  • 6 punti ai possessori della patente AM, A1, A2, A, B1, B, BE,
  • 9 punti ai possessori della patente C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE, del certificato di abilitazione professionale di tipo KA e KB, della carta di qualificazione del conducente (CQC).

Ove il punteggio non risulti azzerato, ma comunque inferiore a 20, è possibile ristabilire la quota di partenza, pari a 20, qualora per un biennio dall’ultima infrazione non si commettono violazioni che comportano perdita di punti. 

Ti consigliamo La patente di guida A, B, BE - Edizione 2022

4) Accredito punti per non aver commesso infrazioni

Ai conducenti che hanno almeno 20 punti vengono assegnati 2 punti, in automatico, ogni due anni trascorsi senza commettere infrazioni che fanno perdere punti, fino a concorrenza di 30 punti. Per i neopatentati, nei primi tre anni, per ogni anno trascorso senza infrazioni che provocano decurtazione di punteggio, viene attribuito 1 punto, fino ad un massimo di 3 punti totali. 

Ti consigliamo i libri di carta:

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BONUS FISCALI E CREDITI D'IMPOSTA · 20/05/2024 Bonus colonnine ricarica privati spese 2023: elenco beneficiari

Bonus colonnine ricarica per privati e condomini: decreto 9 maggio con l'allegato A dei beneficiari per le domande presentate entro il 14.03.2024

Bonus colonnine ricarica privati spese 2023: elenco beneficiari

Bonus colonnine ricarica per privati e condomini: decreto 9 maggio con l'allegato A dei beneficiari per le domande presentate entro il 14.03.2024

Autotrasporto e Guida Sicura 2024-2025: formazione dei conducenti

Entro il 15 luglio le imprese iscritte all'Albo degli autotrasportatori possono presentare domanda su apposita piattaforma per il Bando Guida Sicura 2024-2025. I requisiti

Autoscuole: nuove regole per la formazione degli istruttori

Pubblicato il Regolamento per la formazione degli istruttori di scuola guida, in vigore per i corsi successivi all'entrata in vigore: 23 marzo 2024

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.