HOME

/

PMI

/

BANCHE E IMPRESE

/

NUOVI REQUISITI PER LA NOMINA DEGLI ESPONENTI AZIENDALI IN UN REGOLAMENTO DEL MEF

Nuovi requisiti per la nomina degli esponenti aziendali in un Regolamento del MEF

MEF – L’assenza di sanzioni antiriciclaggio è uno dei requisiti di idoneità ed onorabilità degli esponenti aziendali delle banche e degli intermediari finanziari

È entrato in vigore il 30 dicembre 2020 il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 169 del 23 novembre 2020 recante il “Regolamento in materia di requisiti e criteri di idoneità allo svolgimento dell'incarico degli esponenti aziendali delle banche, degli intermediari finanziari, dei confidi, degli istituti di moneta elettronica, degli istituti di pagamento e dei sistemi di garanzia dei depositanti”. Nello specifico il D.M., pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 310 del 15 dicembre 2020, stabilisce, tra l’altro, i requisiti di:

  • onorabilità e criteri di correttezza;
  • di professionalità e criteri di competenza;
  • di indipendenza.

1) Ambito di applicazione

La vigente disciplina ha subito importanti modifiche ed individua all’art. 2 i soggetti destinatari del neo regolamento raggruppandoli nelle seguenti categorie:

  • gli esponenti delle banche italiane e le società capogruppo di gruppi bancari;
  • i responsabili delle principali funzioni aziendali delle banche di maggiori dimensioni o complessità operativa;
  • gli esponenti degli intermediari finanziari, degli istituti di moneta elettronica e degli istituti di pagamento;
  • gli esponenti dei confidi di cui all’art. 112 del TUB;
  • gli istituti di moneta elettronica, di pagamento e dei sistemi di garanzia dei depositanti.

2) Requisiti e criteri degli esponenti aziendali

Con riferimento a tali istituti, il MEF introduce una completa e significativa riforma normativa, delineando una distinzione tra “requisiti” e “criteri”: i primi caratterizzati da elementi di oggettività e tassatività (normativa vigente), i secondi connotati da un margine di discrezionalità (novità) in grado di evidenziare in modo sostanziale la qualità degli esponenti ed in particolar modo la loro correttezza e competenza.

Al riguardo, il disposto normativo li suddivide in: 

  • requisiti di onorabilità e criteri di correttezza; 
  • requisiti di professionalità e criteri di competenza;
  • requisiti di indipendenza;
  • disponibilità di tempo e limiti al cumulo degli incarichi.

 Con tale provvedimento il MEF rafforza in modo significativo la normativa vigente ed introduce ulteriori valutazioni che lo rendono più stringente di quello precedente; valutazioni che non devono essere profilate in modo automatico ma in base all’analisi dei singoli esponenti.

Il nuovo regolamento introduce, inoltre, un ulteriore requisito sostanziale affinché l’esponente aziendale risulti idoneo a svolgere l’incarico assegnato: l’assenza di sanzioni penali ed amministrative antiriciclaggio

Di fatto, non possono essere ricoperti incarichi da coloro che sono stati condannati con sentenza definitiva a pena detentiva previsti, tra l’altro, dalle disposizioni in materia antiriciclaggio.

Il D.M., in aggiunta a quanto sancito dall’art. 3, stabilisce, altresì, che gli esponenti aziendali devono soddisfare criteri di correttezza nelle condotte personali e professionali pregresse, ed in particolare verranno considerate per l’idoneità della funzione anche le misure cautelari personali relative a un reato previsto dalle disposizioni in materia antiriciclaggio nonché le sanzioni amministrative irrogate all'esponente per violazioni della medesima normativa.

Tali condotte non comportano l’inidoneità automatica dell’esponente da parte dell’organo competente ma deve essere fatta una valutazione “avendo riguardo ai principi di sana e prudente gestione”.

Le disposizioni rappresentate si applicano alle nomine successive alla data dell’entrata in vigore del provvedimento.


Arturo Belculfinè 

(La redazione dell’articolo è svolto a titolo personale e non impegna l’ente di appartenenza)

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BANCHE E IMPRESE · 01/11/2022 Mutui a tasso variabile: nulla la clausola Floor e possibile rimborso degli interessi

I soggetti che hanno sottoscritto contratti di mutuo variabile con clausola Floor, potranno richiedere il rimborso degli interessi addizionali generati da clausole vessatorie

Mutui a tasso variabile: nulla la clausola Floor e possibile rimborso degli interessi

I soggetti che hanno sottoscritto contratti di mutuo variabile con clausola Floor, potranno richiedere il rimborso degli interessi addizionali generati da clausole vessatorie

Fondo garanzia anticipi TFR/TFS: le istruzioni

Istruzioni operative INPS sulle modalità di funzionamento del Fondo di garanzia sui finanziamenti per l'anticipo del TFR DL 4/2019

Tassi cessione quinto dal 1 ottobre 2022

I tassi per la cessione del quinto di stipendi e pensioni in vigore per il IV trimestre 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.