bonus sud nuovo modello e istruzioni del 14/04/2017

Speciale Pubblicato il 07/11/2017

Bonus assunzioni 2018: tutti gli sgravi

di Susanna Finesso

Ecco gli incentivi per l'occupazione giovanile previsti dal disegno di legge di stabilità 2018, che ha appena iniziato il suo iter al Senato.

La legge di bilancio  ha iniziato qualche giorno fa il suo iter parlamentare   al Senato ed ha già visto la presentazione di oltre 4mila emendamenti.

Nell'ultima bozza del disegno di legge che ha avuto l'ok della Ragioneria dello Stato  un ampio capitolo è dedicato agli sgravi contributivi per l'occupazione giovanile. Vediamo in dettaglio  le diverse misure. 

1.  Sgravio contributivo quinquennale per imprenditori agricoli under 40 che si iscrivano per la prima volta alla gestione IVS.

La decontribuzione è totale per 36 mesi, ferma restando l'aliquota di calcolo ai fini pensionistici. Lo sgravio scende poi al 66%  nel 4° anno e al 50% nel 5° anno. La misura è soggetta alla normativa comunitaria  "de minimi"sugli aiuti di stato.

segui il Dossier gratuito dedicato alla Legge di Stabilità 2018 con  novità , approfondimenti e il testo integrale del DDL .

Per approfondire ti puo interessare  la Guida sulle agevolazioni per le assunzioni 2017  (PDF 16 pagine)

Sui provvedimenti in materia di lavoro e previdenza nel DDL Bilancio 2018 vedi la Circolare del lavoro-  Speciale Manovra 2018 del 3.11.2017

Sgravi contributivi per assunzioni nel settore privato

Allo sgravio contributivo dei lavoratori autonomi in agricoltura,  nel ddl bilancio 2018, si aggiungono le altre misure di incentivo  per  i datori di lavoro privati in caso di assunzioni di giovani :

1. sgravio contributivo del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti, con un tetto massimo annuale  Nel 2018 sono compresi i soggetti  under 35 anni nel 2019 e 2010 la soglia si abbassa a 30 anni (non compiuti)

L’incentivo si applica per:
• assunzioni ex novo
• prosecuzione di contratti di apprendistato un periodo massimo di 12 mesi
• conversione di contratto a termine con durata di 36 mesi

n.b. E' prevista la portabilità dello sgravio , nel senso che se il contratto si interrompe prima che siano stati fruiti tutti  i 36 mesi con decontribuzione al 50% , le mensilità residue possono esserre utilizzate anche da un altro datore di lavoro che assuma  nuovamente lo stesso lavoratore. In questo caso non è nemmeno piu richiesto il requisito anagrafico.

2. Sgravio del 100% per le stesse categorie  e anche per gli over 35  (se disoccupati da piu di sei mesi)  nelle otto regioni meridionali (Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna) per una durata di 12 mesi.

3. Sgravio del 100%  alle aziende che assumono  i ragazzi che hanno ospitato per alternanza scuola lavoro per almeno il 30% del totale delle ore previste, o  per periodi di apprendistato di primo o di terzo livello .
 

Questi esoneri dal versamento dei contributi previdenziali  non sono applicabili ai rapporti di lavoro domestico e non sono cumulabili con altri  sgravi contributivi, limitatamente al periodo di applicazione degli stessi. Va specificato anche che in tutti i casi sopracitati lo sgravio non riguarda i versamenti per assicurazione INAIL.

La relazione tecnica del Governo stima  che le misure potranno portare un miglioramento dell'occupazione giovanile , in particolare :

  • 350 mila nuovi contratti a tempo indeterminato nel 2018 per giovani sotto i 35 anni 
  • trasformazione di 53mila contratti di apprendistato  e 
  • assunzione di 18.900  giovani post alternanza scuola lavoro

Nel complesso si prevedono  minori entrate contributive nette per il Fisco  pari a poco meno di 3 miliardi nel triennio 2018-2020 .


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)