168x126 lavoro occasionale accessorio modifiche articoli

Speciale Pubblicato il 23/06/2017

Lavoro occasionale con Libretto famiglia e contratto telematico

di Susanna Finesso

Una sintesi delle nuove norme sul lavoro occasionale. La norma pubblicata in Gazzetta è già in vigore ma mancano le istruzioni INPS

La manovra correttiva  DL n. 50 2017 è stato convertito in legge e pubblicato in  Gazzetta Ufficiale il 23 giugno scorso con entrata in  vigore il giorno successivo.

Diventa quindi legge  la nuova disciplina messa a punto dal Governo per il lavoro occasionale , che  andrà a sostituire i voucher lavoro, abrogati  pochi mesi fa.

Si tratta ancora in sostanza di buoni lavoro prepagati  con un costo orario predeterminato , aumentato rispetto a quello dei voucher ,  per iprestazioni di lavoro temporaneo , oprattutto in ambito familiare con limiti  economici simili ai precedenti.

Sono stati  istituiti  due strumenti diversi : IL LIBRETTO FAMIGLIA e il CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE per aziende  fino a 5 dipendenti, escludendo  però alcuni  settori .

La gestione operativa è sempre affidata all'INPS , che anzi ora  si occuperà in toto anche dell'aspetto economico,  ricevendo i pagamenti dei datri di lavoro e pagando i compensi ai prestatori. Non sono piu previsti acquisti cartacei , presso tabaccherie o banche , anche se non sono da escludere convezioni successive con altri gestori, come successe in precedenza con i voucher lavoro. 

Vediamo in dettaglio il testo della nuova disciplina , che non ha subito modifiche rispetto al testo licenziato dalla Camera.

LE CARATTERISTICHE COMUNI 

  • il limite economico 5000 euro annui di spesa  per il datore di lavoro e 5000 euro annui di reddito massimo per il lavoratore  (che salgono a 7500 per pensionati, studenti fino a 25 anni , disoccupati, percettori di prestazioni integrative)Ciascun lavoratore  puo riceverne però al massimo 2500 dallo stesso datore di lavoro 
  • la forma telematica , gestita esclusivamente  dall'INPS  che fa da intermediario in una apposita piattaforma  informatica (da realizzare ad hoc).   Attraverso la piattaforma l' INPS  raccoglierà i pagamenti  dai datori di lavoro e  accrediterà le somme  su conto corrente bancario o postale dei prestatori di lavoro ,il 15 del mese successivo alla prestazione, versando contestualmente i contributi alla gestione separata e all'INAIL .
  • I compensi  sono esenti da imposizione fiscale, non incidono sullo  stato di disoccupazione e sono computabili ai fini della determinazione del reddito per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno.
  •  Non possono essere utilizzati lavoratori che abbiano avuto, con lo stesso soggetto, rapporti di lavoro dipendente  o collaborazioni coordinate in corso o cessati da meno di  6 mesi

 Sul lavoro intermittente vedi la nuova Guida Il contratto di lavoro a chiamata

Ti puo interessare il nuovissimo E book : "Nuovi voucher lavoro occasionale, CO.CO.CO, intermittente" - IN PROMOZIONE!

Il libretto telematico di buoni lavoro per le famiglie

Il libretto telematico  di buoni per lavoro occasionale sarà riservato ai privati  (persone fisiche non nell'esercizio di arti o professioni) e,  viene definito "libretto famiglia" e  contiene titoli di pagamento per l'acquisto di  prestazioni  occasionali nell'ambito di:

  • aiuto domestico, lavori di giardinaggio  o di manutenzione
  • assistenza domiciliare a bambini anziani o disabili
  • lezioni private 

Questi titoli di pagamento sostituiranno gli attuali voucher anche per  fruire  del bonus previsto dalla L. 92 2012 in alternativa al congedo parentale .

Potranno essere acquistati online sul sito INPS o presso gli uffici postali, ma non è stato definito se in questi ultimi la gestione sarà solo telematica o anche cartacea.

Valore economico  dei titoli:10 euro per un ora di lavoro,  1,65€  per la contribuzione alla Gestione separata, 0,25€ per INAIL , 0,10€ per le spese di gestione. Gli oneri previdenziali sono a carico del datore di lavoro ma la norma non è chiara  sulla definizione di lordo e netto. Si attende  anche su  questo un chiarimento dalla circolare INPS che dovrebbe uscire a breve .

Il contratto di lavoro occasionale per le aziende

SOGGETTI UTILIZZATORI

Possono utilizzare il contratto di lavoro telematico per prestazioni occasionali :

  • le aziende fino a 5 dipendenti

  • enti locali  ma solo   per esigenze temporanee o eccezionali come :

  1.  nell'ambito di progetti speciali  per soggetti in stato di povertà, di disabilità, di detenzione, di tossicodipendenza o che fruiscono di ammortizzatori sociali;

  2.  per lo svolgimento di lavori di emergenza correlati a calamità o eventi naturali improvvisi; 

  3.  per attività di solidarietà, 

  4.  per l'organizzazione di manifestazioni sociali, sportive, culturali o caritative.

  • Le aziende agricole , ma solo per l'utilizzo di lavoratori non iscritti all'elenco dei lavoratori agricoli e categorie particolari come pensionati, studenti disoccupati , percettori di sostegni al reddito. 

Sono escluse totalmente:

  • le aziende  settore edile e minerario

  • le aziende che operano nell'ambito di contratti di appalto. 

L'ATTIVAZIONE DEL CONTRATTO avviene sulla piattaforma telematica INPS con pagamento elettronico o utilizzando il modello di versamento F24 . E' esclusa la compensazione di eventuali crediti . L'utlilizzatore si registra inserendo i suoi dati e quelli del prestatore di lavoro,  il compenso, il luogo e  la durata della prestazione.

Il contratto ha le seguenti caratteristiche economiche: 

  • Limite minimo di utilizzo  quattro ore 
  •  Retribuzione oraria:  9 euro netti  (12,5 lordi  , con contributo previdenziale   pari al 33% e 3,5 % per il premio INAIL )
  •  Tetto di spesa  complessivo per il datore di lavoro: 5mila  euro annui , max 2500 allo stesso prestatore di lavoro.
  •  Tetto di reddito per ciascun lavoratore: 5000 euro annuali totali, max 2500 con lo stesso datore di lavoro  (per disoccupati studenti e percettori di sostegni al reddito i compensi vanno conteggiati per il 75%).
  • Obbligo di comunicazione preventiva della prestazione almeno un' ora prima   e anche dell'eventuale non effettuazione o revoca.
  • Il prestatore di lavoro sarà avvisato con un sms e dovrà confermare a sua volta l'effettuazione della prestazione di lavoro.



Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)