IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 15/12/2014

Terreni agricoli montani, proroga al 26 gennaio 2015

di Gesuato Elisabetta

Tempo di lettura: 1minuto
montagna_vigne_168x126

E' arrivata, anche se in extremis, la proroga al 26 gennaio del pagamento dell'Imu per i terreni agricoli montani che, in base alle nuove regole introdotte con il decreto del 28 novembre 2014, non rientrano più nelle soglie di esenzione.

Commenta Stampa

La proroga è contenuta in un decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri venerdì 12 dicembre, che dovrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Pertanto domani, 16 dicembre 2014, dovranno versare l'Imu i terreni già imponibili secondo le vecchie regole. Per quelli che, secondo il decreto del 28.11.2014, non sono più esenti, il pagamento è posticipato al 26 gennaio 2015.

1) Terreni montani esenti secondo le nuove regole

Il decreto del 28.11.2014 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6.12.2014) ha introdotto un nuovo criterio per l'individuazione delle aree montane esenti Imu, basato sull'altitudine del comune in cui è situato il terreno. Per individuare l'altitudine si deve fare riferimento all'elenco comuni italiani, disponibile sul sito internet dell'Istat, tenendo conto dell'altezza riportata nella colonna "Altitudine del centro (metri)".Vedi a tal proposito lo speciale del 2.12.2014 "Terreni agricoli montani: esenti Imu sopra i 600 metri"
Secondo le nuove regole sono esenti Imu:
  • i terreni agricoli dei comuni ubicati ad un altitudine di 601 metri e oltre;
  • i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti/Iap iscritti alla previdenza agricola ricadenti in comuni ubicati ad un altitudine compresa tra 281 e 600 metri;
  • i terreni a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile ed inusucapibile, indipendentemente dall'altitudine.
In tutti gli altri casi l'Imu deve essere versata, e l'obbligo sussiste a partire dal 1° gennaio 2014. Il decreto del 28.11.2014 aveva stabilito che il versamento doveva avvenire in un'unica soluzione entro il 16 dicembre 2014.

2) Proroga al 26 gennaio 2015

Il Consiglio dei ministri del 12 dicembre 2014 ha approvato in extremis un decreto legge (da pubblicare in Gazzetta Ufficiale) che prevede la proroga al 26 gennaio 2015 del pagamento Imu 2014 per i terreni agricoli "non più considerati montani", fissato inizialmente al 16 dicembre 2014.
Pertanto la situazione può essere così schematizzata:
Terreni agricoli considerati non più montani
Tenuti al pagamento dell'Imu
 
 
 
Versamento Imu 2014 entro il 26.01.2015
Comuni con altitudine ≤ 600 metri
Comuni con altitudine ≤ 280 metri se di coltivatori diretti / IAP

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - CINA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE