Speciale Pubblicato il 19/12/2011

EDITORIALE: La settimana fiscale in breve dal 12 al 16 dicembre 2011

di Staff di Fiscoetasse

Le principali novità fiscali della settimana che si chiude il 16 dicembre 2011: Istituiti i codici tributo per il versamento delle somme dovute a seguito dei controlli automatizzati delle dichiarazioni - In caso di cessione di ramo d'azienda, l'IVA è sospesa anche per la conferitaria - Il tasso d’interesse legale al 2,5% dal 2012 – Il 13.12.2011 presentato alle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera il Maxiemendamento alla Manovra Monti – Sulla tracciabilità da 1.000 euro in su tregua sulle sanzioni - Abbassata la tassa sulle auto e barche di lusso dal Maxiemendamento alla Manovra Monti– Istituita un’imposta per le attività finanziarie e gli immobili detenuti all’estero

Una breve sintesi delle novità fiscali della settimana da leggere con un colpo d'occhio:

- Controlli automatizzati delle dichiarazioni: pronti i codici tributo per versare una quota dell'importo complessivo riportato nella comunicazione di irregolarità;
- In caso di conferimento d'azienda, il plafond Iva maturato dalla società conferenre deve essere suddiviso con la società conferitaria;
-
A partire dal 1° gennaio 2012 aumenta il tasso di interesse legale;
-
Il Maxiemendamento alla Manovra Monti presentato il 13.12.2011;
- Antiriciclaggio e soglia di 1.000 euro: niente sanzioni
per le violazioni commesse dal 6.12.2011 al 31.12.2011;
-
Più leggera la tassa sulle auto e le barche di lusso;
-
Arriva la tassa sugli immobili detenuti all'estero e sulle attività finanziarie detenute all'estero.
 

Operazioni straordinarie (Software excel) foglio di calcolo a supporto di chi deve affrontare operazioni straordinarie, quali: conferimento, fusione, trasformazione, scissione e cessione di quote.
Ti segnaliamo anche il Formulario commentato delle operazioni straordinarie una raccolta di 60 Formule commentate sulle operazioni straordinarie delle società di persone e di capitali: liquidazione, trasformazione, fusione e scissione.

La settimana fiscale in breve dal 12 al 16 dicembre 2011

Con la Risoluzione n. 120/E del 12 dicembre 2011, l’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo per consentire il versamento delle somme dovute a seguito dei controlli automatizzati delle dichiarazioni e delle successive comunicazioni di irregolarità inviate ai sensi dell’art. 36-bis del DPR n. 600/73. I nuovi codici tributo, che vanno dal “900A“ al “940A“, saranno utilizzati nel caso in cui il destinatario della comunicazione di irregolarità decide di pagare solo una quota dell’importo complessivo riportato nella comunicazione. In tal caso non è possibile utilizzare l’allegato modello F24 precompilato, che riporta l’intero importo con il codice tributo “9001”, ma va compilato un nuovo F24.

Nel conferimento di un ramo d’azienda, il plafond IVA maturato dalla società conferente deve essere suddiviso con la società conferitaria, subentrante nell’attività di esportazione, sulla base delle operazioni non imponibili che si stima saranno rispettivamente poste in essere. Lo ha stabilito l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 124/E del 14 dicembre 2011, nella quale ha esaminato il caso di una società che intende separare l’attività di produzione da quella di prestazione di servizi.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il Decreto del 12.12.2011, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15.12.2011, ha aumentato il tasso d’interesse legale di un punto, rispetto a quello fissato per il 2011. Il tasso d’interesse legale, infatti, passa dall’1,5%, in vigore fino al 31.12.2011, all’2,5% in vigore a partire dal 01.01.2012.

Il 13 dicembre 2011 il governo Monti ha presentato alle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera il Maxiemendamento alla manovra economica. Il testo del Maxiemendamento contiene diverse modifiche al testo originario del D.L. n. 201 del 06.12.2011. Tra le più significative quelle su pensioni, Imu, capitali scudati, liberalizzazioni, province e tagli agli stipendi dei parlamentari. Il pacchetto di interventi vale complessivamente circa 2 miliardi di euro che sarà coperto principalmente con la riformulazione dell’imposta di bollo su conti correnti e depositi, l’introduzione di un prelievo strutturale sull’anonimato, una patrimoniale sugli immobili detenuti all’estero e un bollo ad hoc sulle attività finanziarie oltreconfine.

Con il Decreto Monti “Salva Italia” sale a 1.000 euro la soglia oltre la quale non si può pagare in contanti e oltre la quale si è sottoposti alla tracciabilità. In base al maxiemendamento al Decreto presentato alla Commissione Bilancio e Finanze della Camera il 13 dicembre 2011, non costituiscono infrazione le violazioni commesse nel periodo che va dal 6 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012, riferite alla nuova limitazione dell’importo.

Diventa più leggera la tassa sulle auto e le barche di lusso e le mancate entrate potranno arrivare da un aumento delle sigarette. Infatti, l'addizionale erariale della tassa automobilistica sarà ridotta al 60%, al 30% e al 15% dopo, rispettivamente, 5, 10 e 15 anni dalla data di costruzione del veicolo e passati i 20 anni non sarà più dovuta. Per barche la tassa di stanziamento sarà ridotta del 15%, del 30% e del 45% decorsi, rispettivamente, 5, 10 e 15 anni dalla data di costruzione. Lo prevede un emendamento alla manovra Monti approvato dalle Commissioni della Camera il 13 dicembre 2011.

Il 16 dicembre 2011 alla Camera il voto di fiducia sulla Manovra anti-crisi del Governo Monti. Tra le novità spunta l’introduzione di un’imposta pari a 0,1% per il 2011 e pari a 0,15% per il 2012 e 2013 sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero da persone fisiche residenti in Italia, Da tale imposta si potrebbe dedurre come credito d’imposta l’eventuale imposta patrimoniale versata allo Stato estero. Stretta anche per chi possiede immobili all’estero con un’imposta di bollo dello 0,76% sul valore degli immobili, calcolato in base al costo risultante dall’atto di acquisto o dai contratti e, in mancanza, dal valore di mercato.

Ti potrebbe interessare il Focus sul Business Center su Accertamento e Contenzioso

Sull'antiriciclaggio ti potrebbero interessare il VideoCorso - Antiriciclaggio studi 2019 che da dirtito a 2 crediti formativi ODCEC.

Gli ebook: Guida operativa antiriciclaggio (eBook) "Attività di Compro Oro: Normativa antiriciclaggio" "Guida operativa antiriciclaggio mediatori immobiliari" e il libro di carta "Codice della normativa antiriciclaggio" 

Per una corretta tenuta dell’Archivio Unico Informatico, così come previsto dal D.Lgs. del 20/02/2004 n.56, ti segnaliamo inoltre :  GB Software Antiriciclaggio disponibile in diverse configurazioni.




Prodotti per Manovra Monti - Decreto salva-Italia, Operazioni Straordinarie, Accertamento e controlli , Antiriciclaggio e uso contante 2019, Editoriali della settimana

 
4,90 € + IVA
12,90 € + IVA
11,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)