Rassegna stampa Pubblicato il 20/02/2004

Anche per i pubblicisti la deroga dal progetto

Esclusi dall'ambito di applicazione delle collaborazioni coordinate e continuative a progetto

L'articolo 61 del decreto legislativo 10 settembre 2003 n. 276 esclude dall'inquadramento tra le collaborazioni coordinate e continuative a progetto «le professioni intellettuali per le quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi professionali». Poiché per l'esercizio dell'attività giornalistica, sia in regime di subordinazione che di autonomia, è necessaria l'iscrizione all'albo professionale dei giornalisti, questi ultimi dovrebbero essere esclusi dall'ambito di applicazione delle collaborazioni coordinate e continuative a progetto.
Quindi appare possibile stipulare contratti di collaborazione coordinata e continuativa, di natura giornalistica, senza la necessità di un progetto.

In tema di lavoro dipendente ti potrebbero interessare i nostri ebook in pdf e fogli di calcolo.
Oppure  il volume Formulario completo del lavoro  di M. Marrucci (libro di carta - Maggioli editore 850 formule - 600 pagine)

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)