HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

INNOVAZIONE TECNOLOGICA EDITORIA: I FONDI IN SCADENZA A DICEMBRE 2023

Innovazione tecnologica Editoria: i fondi in scadenza a dicembre 2023

Innovazione tecnologica editoria: entro il 20.12 fondo perduto per imprese editrici e agenzie di stampa, entro l'11.12 domande per emittenti radiofoniche e televisive

Ascolta la versione audio dell'articolo

Nel mese di dicembre scadono le domande per le richieste di fondo perduto per le imprese editrici a valere sul fondo straordinario per l'editoria 2022

I termini per richiedere i fondi variano a secondo della tipologia di impresa, in particolare, sono in scadenza il 20.12 i termini per le imprese editrici di quotidiani e periodici e le agenzie di stampa, in scadenza il giorno 11.12 i termini per le emittenti televisive e radiofoniche.

Ricordiamo, prima di dettagliare le agevolazioni, che il fondo straordinario per l'editoria per l'anno 2022 finanzia interventi di sostegno:

  • all'editoria, con l'obiettivo di incentivare gli investimenti delle imprese editoriali, anche di nuova costituzione, orientati all'innovazione tecnologica e alla transizione digitale,
  • all'ingresso di giovani professionisti qualificati nel campo dei nuovi media,
  • nonché' a sostenere le ristrutturazioni aziendali e gli ammortizzatori sociali e a sostegno della domanda di informazione. 

Fondo straordinario Editoria: che cos'è

La legge di Bilancio 2022 - 2024 ha istituito nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze il Fondo straordinario per gli interventi di sostegno all'editoria”, con una dotazione pari:

  • a 90 milioni di euro per l'anno 2022 
  • di 140 milioni di euro per l'anno 2023 (Legge 30 dicembre 2021 n. 234, L'art. 1, c. 375).

Con il DPCM  28 settembre 2022 sono state ripartite le risorse del Fondo Straordinario per il 2022. 

In particolare, il decreto ha previsto un contributo a fondo perduto per l’anno 2022 di complessivi 35 milioni di euro per incentivare gli investimenti orientati all’innovazione tecnologica e alla transizione digitale nel settore dell’editoria radiofonica e televisiva, delle imprese editrici di quotidiani e periodici e delle agenzie di stampa.

Il contributo è destinato alle imprese che abbiano effettuato investimenti in tecnologie innovative per l’adeguamento delle infrastrutture e dei processi produttivi, finalizzate al miglioramento della qualità dei contenuti e della loro fruizione da parte dell’utenza.

Innovazione e digitale in Editoria: i beneficiari delle risorse

Possono beneficiare del contributo:

  • le imprese editrici di emittenti radiofoniche e televisive, come definite nell’art. 5 del DPCM - FSMA nazionali e locali, concessionari radiofonici dei fornitori di contenuti radiofonici digitali e dei consorzi di imprese editoriali operanti in tecnica DAB
  • nonché le imprese editrici di quotidiani e periodici e le agenzie di stampa.

Con decreto del 12 settembre 2023 vengono definite le modalità e requisiti per l’accesso alla fruizione dell’agevolazione. 

La imprese editrici di emittenti radiofoniche e televisive che intendono accedere al contributo per l’anno 2022 possono presentare la domanda dal 7 novembre 2023 all’11 dicembre 2023, attraverso la procedura informatizzata resa disponibile mediante portale sul sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy raggiungibile all’indirizzo http://fondoeditoria.mise.gov.it di prossima attivazione.

Le Imprese editrici di quotidiani e periodici e le agenzie di stampa che intendono accedere al contributo per l’anno 2022 possono presentare la domanda dal 1° dicembre 2023 al 20 dicembre 2023 attraverso la procedura disponibile sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per l'informazione e l'editoria nell'area riservata del portale impresainungiorno.gov.it,

Il contributo è concesso sotto forma di rimborso, in misura pari al 70 % delle spese sostenute e documentate per la realizzazione degli investimenti realizzati nell’anno 2022 e dichiarati in domanda, entro i limiti dei rispettivi stanziamenti. 

Attenzione al fatto che, se il totale dei contributi richiesti per ciascuna delle finalità previste dall’art. 5, c. 2, del DPCM 28 settembre 2022 risulti superiore alle risorse rispettivamente disponibili, si procederà al riparto proporzionale tra i soggetti aventi diritto.

Fondo straordinario Editoria: le risorse per l'innovazione e il digitale

 Il DPCM dispone che le risorse vengano ripartite secondo gli stanziamenti e per le finalità di seguito indicati:

  • 10 milioni di euro, destinati agli investimenti di fornitori di servizi di media audiovisivi (FSMA) nazionali titolari di numerazione LCN attribuita secondo quanto previsto dalla delibera AGCOM/116/21/CONS, con esclusione dei soggetti a partecipazione pubblica e dei soggetti titolari di LCN destinati esclusivamente alla diffusione di programma di televendite;
  • 10 milioni di euro, destinati agli investimenti di fornitori di servizi di media audiovisivi (FSMA) operanti in ambito locale, che, all’esito delle procedure adottate in attuazione dell’articolo 1, comma 1034, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, abbiano avuto accesso alla capacità trasmissiva nelle aree tecniche di cui alla delibera AGCOM/19/39/CONS;
  • 7,5 milioni di euro, destinati agli investimenti dei titolari di concessioni radiofoniche, dei fornitori di contenuti radiofonici digitali e dei consorzi di imprese editoriali operanti in tecnica DAB, previsti dalla delibera AGCOM/664/09/CONS.

Vengono inoltre destinati 7,5 milioni di euro agli investimenti delle imprese editrici di giornali e periodici e delle agenzie di stampa.

L’efficacia della disposizione è subordinata all’autorizzazione della Commissione europea che si è pronunciata sulla compatibilità dell’agevolazione con le disposizioni normative europee sugli aiuti di Stato, autorizzandone l’applicazione per l’anno 2022.

Tag: AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 01/03/2024 Fondo eccellenze ristorazione: domande per i macchinari dal 1.03

Fondo sostegno eccellenze gastronomia e agroalimentare italiano: fino a 30mila euro per le imprese per acquisto macchinari e beni strumentali innovativi

Fondo eccellenze ristorazione: domande per i macchinari dal 1.03

Fondo sostegno eccellenze gastronomia e agroalimentare italiano: fino a 30mila euro per le imprese per acquisto macchinari e beni strumentali innovativi

Fondo eccellenze gastronomiche assunzioni: domande dal 1 marzo

Le regole per i contributi alle imprese che assumono giovani diplomati nel settore gastronomico: domande dal 1 marzo

Contributo 2023 Stampa di periodici diffusi all’estero: domande entro il 31.03

Il dipartimento per l'editoria pubblica le regole per richiedere il contributo per la stampa di periodici diffusi all'estero: a chi spettano e come fare domanda

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.