HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

EQUO COMPENSO, APPALTI A RISCHIO: ANAC SOLLECITA MODIFICHE

Equo compenso, appalti a rischio: ANAC sollecita modifiche

Necessario l'intervento del Governo secondo il presidente ANAC per le difficolta di coordinamento tra nuovo codice appalti e legge 49 2023 sull'equo compenso professionisti.

Ascolta la versione audio dell'articolo


Critica l'applicazione della normativa sull'equo compenso per i professionisti  in rapporto al  nuovo codice degli appalti . Con una nota del Presidente Busia l'autorità nazionale anti corruzione ANAC fa propri i rilievi di molti addetti ai lavori e sollecita  un intervento governativo per evitare conteziosi e blocco delle gare.

Dubbi di coordinamento  tra equo compenso e Codice dei contratti pubblici 

Il presidente ANAC  con Atto del 27 giugno 2023 pubblicato sul sito istituzionale il 4 agosto scorso,  fa presente di avere ricevuto molte richieste di chiarimenti concernenti  il coordinamento della disciplina legislativa dell’equo compenso (legge  21 aprile 2023, n. 49)  con il decreto legislativo 31 marzo 2023, n. 36, Codice dei Contratti, entrato in vigore lo scorso 1 luglio.

Il problema riguarda la formulazione  delle offerte nelle gare d'appalto e in particolare la determinazione dei compensi per quanto attiene ai servizi di ingegneria e architettura. 

In effetti, precisa ANAC,  " sia la formulazione dell’articolo 41, comma 15, che l’articolato di cui alla legge n. 49 del 2023 pongono il dubbio di come debbano intendersi le previsioni dei parametri di riferimento delle prestazioni  professionali di cui alle tabelle ministeriali  contenute nel decreto del Ministro  della giustizia 17 giugno 2016 e  richiamate all’interno dell’Allegato I.13 al nuovo Codice dei contratti.

Si ricorda che l’articolo 41, comma 15, del Codice  statuisce che i corrispettivi  cosi determinati sono utilizzati dalle stazioni appaltanti e dagli enti concedenti ai fini  dell'individuazione dell'importo da porre a base di gara dell'affidamento.  Non viene più utilizzata l'espressione «criterio o base di riferimento», diversamente dall’articolo 24, comma 8, del decreto,  ma la giurisprudenza e la prassi sviluppatisi in  proposito hanno sempre considerato   che le tabelle ministeriali  fossero da utilizzare solo quale parametro iniziale del compenso da   porre a base di gara, con la conseguente possibilità di apportare riduzioni percentuali giustificate.

Con la  legge 21 aprile 2023, n. 49  «Disposizioni in materia di equo compenso delle prestazioni professionali»   è stato invece di fatto riproposto il  criterio dell’inderogabilità  dei minimi tariffari in quanto si prevede la nullità delle clausole che prevedano un compenso non equo e anche sanzioni per i professionisti che eventualmente lo accettino .

Leggi in merito  anche Equo compenso parametri in definizione

In sostanza afferma ANAC  "si pone il problema di valutare se attraverso la legge n. 49 del 2023 il legislatore abbia reintrodotto dei parametri professionali minimi.  Deporrebbe, in questo senso anche  il Parere della XIV Commissione Permanente (Politiche dell’Unione Europea) del  18.01.2023 sulla proposta di legge C. 338.  Accogliendo tale impostazione, si porrebbe l’ulteriore difficoltà di comprendere quale possa essere il ribasso massimo che conduce a ritenere il compenso equo nell’ambito delle procedure di affidamento dei servizi di ingegneria e di architettura."

Va precisato tra l'altro che la problematica comunque si potrebbe evidenziare per tutte le prestazioni professionali collegate alle gare d'appalto pubblico, non solo quelle legate alla progettazione ma anche ai servizi contabili e di rendicontazione.

Precisando che: " l’Autorità non può fornire indicazioni sulla percentuale legittima di ribasso,  in quanto cio comporta il rischio di individuare  importi diversi da quelli fissati dai decreti ministeriali " la nota conclude che  "si intende segnalare la  questione rimettendola alla competente Cabina di Regia presso la Presidenza del Consiglio,  per ridurre i rischi di contenzioso  restando comunque a disposizione per ogni eventuale ulteriore  approfondimento in un’ottica di collaborazione istituzionale.


In materia di Appalti consulta la nostra ricca sezione dedicata ai CORSI FORMAZIONE APPALTI 2024

Per le novità sui contratti pubblici scarica GRATUITAMENTE l'ebook: Le principali novità del Codice dei contratti pubblici

GRATIS per te anche il Manuale di difesa per partecipanti alle gare di appalto (eBook)

Tag: APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LAVORO AUTONOMO LAVORO AUTONOMO PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE PROFESSIONE COMMERCIALISTA, ESPERTO CONTABILE, REVISORE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 17/05/2024 Decreto agricoltura 2024: agevolazioni contributive

Agevolazioni contributive e altre novità per il lavoro agricolo nel nuovo decreto legge 63 2024

Decreto agricoltura 2024: agevolazioni contributive

Agevolazioni contributive e altre novità per il lavoro agricolo nel nuovo decreto legge 63 2024

Concorsi Agenzia  2023: aumentati i  posti, tutti  i risultati

Pubblicate le graduatorie dei vincitori delle due selezioni. Nuove tabelle delle destinazioni Aumentati i posti disponibili dei concorsi 2023

Bonus 500 euro e sgravi assunzioni per start up under 35

Decreto Coesione 60 2024: ministipendio da 500 euro per giovani disoccupati che avviano nuove imprese in settori strategici, con sgravio contributivo per l'assunzione di coetanei

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.