HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

APPALTI: I CASI DI ESCLUSIONE PER VIOLAZIONI FISCALI NON DEFINITIVE

Appalti: i casi di esclusione per violazioni fiscali non definitive

Ecco il decreto sui casi di esclusione dalle gare d'appalto in caso di violazioni gravi ma non definitive in materia tributaria. Vediamo i dettagli

Ascolta la versione audio dell'articolo

Pubblicato il 12 ottobre il Gazzetta Ufficiale il  decreto del Ministero dell'economia e delle infrastrutture del 28 settembre 2022 che detta le regole sulla possibile  esclusione dalle gare di apppalto per gli operatori economici che abbiano violato le norme tributarie e siano ancora in attesa di giudizio definitivo . 

La violazione deve però essere almeno pari a a 35mila euro e al 10% del valore dell'appalto .

 Qui il testo del decreto. Vediamo di seguito in sintesi gli aspetti principali 

Il decreto attua la previsione dell'’articolo 80, comma 4, del codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50) che prevede la possibilità per una stazione appaltante di escludere dalle gare non solo  imprese colpevoli di violazioni gravi, definitivamente accertate  ma anche per  violazioni non definitivamente accertate.

Viene previsto in particolare che  si   considera   violazione l'inottemperanza agli obblighi, relativi al pagamento  di  imposte  e  tasse derivanti dalla: 

    a) notifica di  atti  impositivi,  conseguenti  ad  attivita'  di controllo degli uffici; 

    b) notifica di  atti  impositivi,  conseguenti  ad  attivita'  di liquidazione degli uffici; 

    c)  notifica  di  cartelle  di  pagamento   concernenti   pretese  tributarie,  oggetto  di  comunicazioni  di  irregolarita'  emesse  a  seguito di controllo automatizzato o formale della dichiarazione.

Le soglie di esclusione definite dal decreto sono due:

  1. l'inottemperanza  per importo pari o superiore al 10%  del valore dell'appalto con  esclusione  di sanzioni  e  interessi . Si specifica che per gli  appalti  suddivisi  in  lotti,  la  soglia  di gravita' e' rapportata al valore del lotto  per  i  quali l'operatore  economico  concorre.  In  caso  di   subappalto   o   di partecipazione in raggruppamenti temporanei o in consorzi, la  soglia e'  rapportata  al   valore   della  prestazione assunta dal singolo operatore economico.  
  2. in  ogni  caso,  l'importo della violazione non deve essere inferiore a 35.000 euro.

Viene precisato infine che  la  violazione  grave  si considera non  definitivamente  accertata,  quando siano decorsi inutilmente i termini per adempiere  all'obbligo

di pagamento e l'atto impositivo o la   cartella  di  pagamento  siano  stati tempestivamente impugnati. 

In materia di Appalti consulta la nostra ricca sezione dedicata ai CORSI FORMAZIONE APPALTI 2024

Per le novità sui contratti pubblici scarica GRATUITAMENTE l'ebook: Le principali novità del Codice dei contratti pubblici

GRATIS per te anche il Manuale di difesa per partecipanti alle gare di appalto (eBook)

Può interessarti il CCNL applicabili e dichiarazioni di equivalenza corso online 4 luglio 2024

Tag: APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BANCHE E IMPRESE · 23/07/2024 Tassi cessione quinto: luglio-settembre 2024

Aggiornamento tassi per la cessione del quinto di stipendi e pensioni in vigore dal 1 luglio al 30 settembre 2024. Messaggio INPS 2614 2024

Tassi cessione quinto: luglio-settembre 2024

Aggiornamento tassi per la cessione del quinto di stipendi e pensioni in vigore dal 1 luglio al 30 settembre 2024. Messaggio INPS 2614 2024

Licenziamenti e reintegra: le novità dalla Corte Costituzionale

Due nuove pronunce della Consulta accentuano le incertezze applicative del regime sanzionatorio d. lgs 23 2015 in tema di licenziamenti: Corte Costituzionale, nn 128 e 129 2024

Riduzione contributi edilizia confermata per il 2024

Pubblicato il Decreto ministeriale sulla riduzione contributiva per le imprese edili fissata all'11,5% anche per l'anno 2024. Come funziona

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.