HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

MARCHI+2021: DA OGGI 19.10 VIA ALLE DOMANDE, FINO A 20.000 EURO PER LE PMI

Marchi+2021: da oggi 19.10 via alle domande, fino a 20.000 euro per le PMI

Guida per le PMI alla presentazione della domanda di agevolazione per registrazione marchi dell'UE e internazionali

A partire dalle 9:30 di oggi 19 ottobre le piccole e medie imprese possono presentare domanda per richiedere gli incentivi previsti dal bando Marchi+ 2021. (decreto Direttoriale 27 luglio 2021)

ATTENZIONE si tratta di un bando a esaurimento fondi

La misura prevede agevolazioni per favorire la registrazione di marchi

  • presso l'EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale)
  • presso l'OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

Le risorse finanziarie sono pari a 3 milioni di euro. 

È prevista la concessione di agevolazioni in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, per un importo massimo di 20 mila euro a impresa.

Marchi + 2021, che cosa è 

Il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ha affidato all'Unioncamere il compito di realizzare un intervento agevolativo per sostenere le PMI nella tutela dei marchi all’estero, sia a livello europeo sia internazionale.

Tale intervento, denominato MARCHI+2021, prevede in particolare:

  • MISURA A - agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
  • MISURA B - agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Marchi + 2021 a quanto ammonta l'agevolazione

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo 

  • per la Misura A di euro 6.000,00
  • per la Misura B di euro 8.000,00

Complessivamente può essere riconosciuto un importo massimo per impresa del valore di euro 20.000,00.

Rispetto al precedente bando sono state apportate alcune modifiche relative alle modalità di presentazione della domanda di partecipazione, ai requisiti di ammissibilità e alle spese ammissibili.

Marchi + 2021 chi sono i beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese che, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, siano in possesso, a pena di esclusione, dei seguenti requisiti di ammissibilità: 

  • avere una dimensione di micro, piccola o media impresa, così come definita nell’allegato 1 del Regolamento (UE) n.651/2014; 
  • avere sede legale e operativa in Italia; 
  • essere regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive; 
  • non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali ed essere in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi attestati dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC); 
  • non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.); 
  • non avere procedimenti amministrativi in corso connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche; 
  • essere titolari del marchio oggetto della domanda di partecipazione; 
  • per la misura A: 
    • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2018, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito; 
  • nonché - aver ottenuto la registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di partecipazione. Tale registrazione deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione; 
  • per la Misura B: 
  • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2018, almeno una delle seguenti attività: 
    • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione; 
    • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione; 
    • il deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione; 
  • nonché - aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione. La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.

Marchi + 2021: presenta la domanda

Per presentare la domanda (scarica qui il manuale con le istruzioni) le PMI devono:

  • Verificare attentamente il possesso dei requisiti richiesti alla data di presentazione della domanda di partecipazione, indicati all'articolo 3 del Bando.
  • Compilare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma informatica. 

Prima di compilare e inviare la domanda è necessario:

  • essere in possesso di una identità SPID personale; (nel caso in cui la domanda non sia presentata dal legale rappresentante dell’impresa occorre allegare la procura speciale firmata digitalmente, pena la non ammissibilità della domanda, sia dal legale rappresentante dell’impresa richiedente l’agevolazione sia dal suo procuratore speciale)
  • dotarsi di firma digitale;
  • disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della società, valido e attivo, per le comunicazioni tra Unioncamere e l’impresa.

Per richiedere le agevolazioni, dopo aver effettuato l’accesso tramite SPID, sarà necessario compilare la domanda esclusivamente attraverso la piattaforma informatica online messa a disposizione da Unioncamere cui si accede dalla home page di questo sito.

Al termine della procedura di compilazione e dell’invio telematico della domanda e dei relativi allegati caricati, verrà assegnato un protocollo elettronico.

Non ci sono graduatorie, le domande sono esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione telematica.

Dopo la verifica della regolarità formale e della completezza della domanda di partecipazione è prevista una valutazione di merito delle spese sostenute.

La domanda di partecipazione, generata dalla piattaforma informatica deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentate dell’impresa richiedente l’agevolazione. 

Nel caso di presentazione della domanda di partecipazione da parte di un procuratore, occorre allegare la procura speciale firmata digitalmente.

Tag: AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 23/05/2022 Voucher connettività professionisti: dal 23 maggio via alle domande

Il piano voucher per le imprese viene esteso anche ai professionisti. Dal 23 maggio le nuove domande per i contributi per favorire la digitalizzazione

Voucher connettività professionisti: dal 23 maggio via alle domande

Il piano voucher per le imprese viene esteso anche ai professionisti. Dal 23 maggio le nuove domande per i contributi per favorire la digitalizzazione

Premi produttività nei gruppi aziendali: nuovi chiarimenti

Non è sufficiente il raggiungimento da parte del Gruppo dell'obiettivo ai fini della detassazione dei premi. E serve anche l'accordo sindacale Interpello Agenzia n. 265/2022

Credito di imposta autotrasportatori: cosa prevede il DL Aiuti

Credito di imposta sui costi dei carburanti per le imprese di autotrasporto. Vediamo a chi spetta e a quali condizioni. Il Dl Aiuti pubblicato in GU n 114 del 17 maggio

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.