HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2021

/

DISTACCO E SOMMINISTRAZIONE ALL'ESTERO: OK SOLO CON EFFETTIVA ATTIVITÀ IN PATRIA

2 minuti, Redazione , 30/06/2021

Distacco e somministrazione all'estero: ok solo con effettiva attività in patria

In tema di distacco all'estero e previdenza per i lavoratori somministrati l'INL raccomanda agli uffici maggiore attenzione, sulla base di una recente Sentenza UE

Il mantenimento del regime previdenziale del paese di origine  prevista dall'articolo 12 del Regolamento (CE) n. 881/2004 deve sottostare alla verifica che nel distacco non  si configuri un abuso di diritto, finalizzato a ricercare il regime piu favorevole ,  in assenza delle condizioni previste dalla legge . 

L'ispettorato del lavoro nella lettera alle sedi territoriali n. 936 del 15 giugno 2021 raccomanda  particolare attenzione  nelle verifiche della genuinita dei distacchi transnazionali,   sulla base del principio enunciato recentemente dalla Corte di Giustizia europea sul tema ( causa C-784/19  del 3.6 2021) 

In particolare  andra verificato  che l’attività  di somministrazione di lavoro svolta dall’agenzia  distaccante sia effettiva e non fraudolenta ; per stabilire questo va posta attenzione al fatto che la gestione amministrativa di distacchi in paesi esteri  non sia prevalente sul totale delle attività  realizzate.  A questo fine va verificato il totale del fatturato realizzato nel paese in cui l'agenzia è stabilita in rapporto al totale dei distacchi.  Rapporto che deve evidenziare una reale attività nel paese di origine.

La sentenza  della Corte di giustizia europea  riguardava un caso di rifiuto di rilasciare il certificato A1 da parte dell'autorità amminsitrativa Bulgara per uin lavoratore   assunto da un’Agenzia di somministrazione bulgara per una missione di lavoro  in Germania.

Il tribunale bulgaro  aveva chiesto infatti alla Corte Ue se il mantenimento del regime previdenziale d’origine fosse o no subordinato, in caso di somministrazione di lavoro, allo svolgimento di una parte sostanziale dell’attività nel territorio di origine.

Nella risposta la corte chiarisce i principi fondanti della disciplina :

  •  In generale, la semplice somministrazione di lavoro da uno Stato all’altro rientra nella dormativa sui distacchi e non fa perdere il diritto di vedersi applicare la legislazione previdenziale del Paese di origine
  • Nel caso pero nel paese  in cui l'Agenzia è stabilita le attività e le procedure di ricerca,selezione , amministrazione del personale  siano assenti o comunque minoritarie rispetto al complesso dei distacchi realizzati  si puo presumenre un eserecizio fraudolento dell'attività di somminsitrazione con conseguente abuso in tema di applicazione del regime previdenziale . 
  • Inoltre  il lavoratore somministrato per mantenere la normativa previdenziale della stato di origine  deve essere stato soggetto prima del distacco a tale  legislazione

Secondo l'ispettorato devono qundi essere presenti nel paese di origine i requisiti minimi previsti dalla normativa locale per l’esercizio dell’attività di somministrazione di manodopera per considerare genuini i distacchi, con mantenimento del regime previdenziale del paese di origine.

Ti potrebbero interessare : 

Hai un quesito? puoi porre la domanda nel nostro al Forum: Lavoro all'Estero - Rubrica per i lavoratori espatriati  

oppure utilizzare il servizio personalizzato del nostro esperto: Servizio Quesiti online

Allegato

Nota INL N. 936-2021

Tag: LAVORO ESTERO 2021 LAVORO ESTERO 2021 STRANIERI IN ITALIA STRANIERI IN ITALIA LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2021 · 19/11/2021 Residenza fiscale Italia / Svizzera: precisazioni dell’Agenzia sui compensi del dirigente

Nel rapporto di lavoro svolto all’estero e dipendente fiscalmente residente in Italia vediamo come sono tassate le stock option

Residenza fiscale Italia / Svizzera: precisazioni dell’Agenzia sui compensi del dirigente

Nel rapporto di lavoro svolto all’estero e dipendente fiscalmente residente in Italia vediamo come sono tassate le stock option

Somministrazione e distacchi a catena:  le indicazioni dell'Ispettorato

Distacco transnazionale in somministrazione: le istruzioni della circolare INL n. 2 2021

Ingresso in Italia, le nuove misure fino al 15 dicembre 2021

Regole aggiornate per entrare in Italia dall'estero in vigore dal 26 ottobre al 15 dicembre 2021. Le destinazioni vietate. l testo delle ordinanze del Ministero della Salute

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.