IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 06/05/2021

Isopensione: istruzioni e modello per la fideiussione

Tempo di lettura: 2 minuti
isopensione anticipo orologio

Le istruzioni INPS per la predisposizione della necessaria fideiussione da presentare alla banca in caso di esodo anticipato a carico del datore di lavoro

Commenta Stampa


Inps ha emanato ieri il messaggio n. 1797  con precisazioni  in merito allo schema di fidejussione  necessaria per  la cd "isopensione", cioè l'accordo di esodo anticipato dei lavoratori vicini alla pensione   istituita dalla legge 92 2012. La misura è rivolta  in particolare  ad aziende di grandi dimensioni, in fase di riorganizzazione.   Si tratta , ricordiamo di una forma di pensionamento anticipato a carico del datore di lavoro che permette alle aziende con una media di più di 15 dipendenti di  chiudere  in anticipo il rapporto con i lavoratori  cui manchino al massimo 7  anni all'età per la pensione (la legge di bilancio 2021 ha confermato l'innalzamento, fino al 2023, del requisito che era invece di 4 anni nella versione originaria della norma).

L'accordo di esodo deve essere autorizzato dall'INPS che valuta i requisiti contributivi del dipendente e i requisito dimensionale dell'azienda. 

L'azienda  si impegna quindi a versare all'INPS  le somme  per l'assegno sostitutivo della pensione ( di importo pari alla pensione fino ad allora maturata) e anche per   la contribuzione correlata. Viene così garantita  la copertura  per tutto il periodo fino all'età per la  pensione di vecchiaia, che dunque non subisce variazioni negative.

E' richiesta anche  una fidejussione per garantire la solvibilità dell'impegno finanziario  verso il lavoratore . Per la fidejussione  va utilizzato un modello, allegato al messaggio 216 2016  che non puo essere modificato. 

Il messaggio INPS 1797 2021  precisa  inoltre che in relazione all’articolo 3, commi 1 e 2, dello schema le cc.dd. date di “Scadenza Ultima” e “Scadenza Finale” non devono essere compilate  in quanto le stesse vengono calcolate d’ufficio dall’Istituto.

Viene anche ricordato che la “Scadenza Ultima” si riferisce alla più lontana tra le date di scadenza dei pagamenti previste dal Prospetto di quantificazione dell’onere, originariamente allegato al contratto di fideiussione. La “Scadenza Finale”, invece, viene determinata calcolando la decorrenza di sei mesi dalla “Scadenza Ultima”, con la conseguenza che da tale momento la fideiussione cessa automaticamente a ogni effetto, anche in assenza di restituzione dell’originale dell’atto. 

 Per ulteriori approfondimenti si ricorda che in merito l'istituto ha pubblicato le circolari  Circolari n. 119/2013, n. 63/2014 e n. 90/2014.

Fonte: Inps


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE