IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 29/04/2021

Forfetari: possibile arrivo della fattura elettronica obbligatoria dal 2022

di Redazione Fisco e Tasse

Tempo di lettura: 2 minuti
Fattura elettronica

La Corte dei Conti, in audizione sul DEF, auspica l’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche ai contribuenti forfetari, che potrebbe diventare una realtà dal 2022

Commenta Stampa

Il 31 dicembre 2021 costituisce una data importante per la fatturazione elettronica: scade infatti, in quella data, l’autorizzazione concessa all’Italia dal Consiglio Europeo per l’introduzione della fatturazione elettronica tra privati, autorizzata nel 2018 per un periodo di tre anni.

Prima di quella data il Governo italiano dovrà richiedere la proroga dell’autorizzazione e sembra che, con ogni probabilità, contestualmente, potrebbe richiedere che l’obbligo venga esteso anche ai contribuenti in regime forfetario, per i quali, nel primo triennio, la fattura elettronica è stata soltanto facoltativa.

Il regime forfetario, si ricorderà, ha una genesi di stampo europeo: è la Direttiva CE 112 del 2016, con l’articolo 282 e successivi, che permette la possibilità, per gli Stati, di prevedere regime di esenzioni dall’imposta armonizzata per le imprese di più ridotte dimensioni, primo tassello del regime Forfetario.

Però, grazie all’obbligatorietà della fatturazione elettronica tra privati, è forte la spinta che negli ultimi anni il legislatore ha dato alla elaborazione dei dati fiscali dei contribuenti: la dichiarazione precompilata IVA sarà una realtà nel prossimo futuro e, stando alle linee programmatiche emerse nel corso di diverse audizioni in tema di riforma fiscale, la predisposizione della dichiarazione dei redditi  precompilata per gli autonomi e i piccoli imprenditori, in contabilità semplificata e per cassa, rappresenterà il prossimo obiettivo da perseguire. Sembra essersi consolidata la linea di pensiero (difficile dire quanto sia fondata) che l’evasione si combatta con la digitalizzazione, il tracciamento delle transazioni e la predisposizione degli adempimenti fiscali.

In ogni caso, in questo contesto, l’emissione cartacea delle fatture da parte dei contribuenti forfetari è un ostacolo al perseguimento di questi obiettivi.

Non è la prima volta che l’ipotesi viene avanzata, ma adesso l’ipotesi è divenuta un auspicioda parte di un organismo autorevole come la Corte dei Conti, il quale, in audizione sul Documento di Economia e finanza 2021, il cosiddetto DEF, in tema di misure di contrasto all’evasione fiscale, parlando delle “misure finalizzate alla naturale emersione delle basi imponibili e all’adempimento spontaneo”, auspica l’estensione dell’obbligatorietà della fatturazione elettronica ai contribuenti in regime forfetario, in quanto la sua facoltatività “limita fortemente l’efficacia dello strumento che si dovrebbe basare sulla conoscenza completa degli scambi intercorsi tra i soggetti che svolgono attività economiche indipendenti, a prescindere dal regime fiscale cui sono sottoposti”.
 Il parere della Corte dei Conti è autorevole, l’auspicio è chiaro, e si inserisce nel contesto di una strada tracciata dall’Agenzia delle Entrate sotto la supervisione del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il sistema della fatturazione elettronica, nonostante un avvio difficoltoso, appare oggi in Italia una realtà consolidata, anche grazie alla successiva digitalizzazione dei corrispettivi; e, se non v’è dubbio che verrà richiesta (e ottenuta) la sua proroga per il prossimo triennio, è almeno probabile che sarà anche richiesta anche l’estensione dell’obbligatorietà ai contribuenti forfetari.

Per approfondire ti segnaliamo:

Fonte: Corte dei Conti


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-05-13
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE