IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 24/02/2021

In GU ufficiale un Decreto che amplia le misure a sostegno delle imprese della cultura

di Redazione Fisco e Tasse

Tempo di lettura: 2 minuti
arte mibact beni culturali

Micro, piccole e medie imprese del settore cultura beneficiano di agevolazioni della misura "Cultura Crea" ampliata e rivista da recente decreto contenente misure anti covid

Commenta Stampa

Pubblicato in GU Serie Generale n. 40 del 17-02-2021 il Decreto del Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo  del 10 dicembre 2020 recante “Modifiche ed integrazioni al decreto 11 maggio 2016,  di "Istituzione del regime di aiuto per sostenere la filiera culturale e creativa e rafforzare la competitività delle micro, piccole e medie imprese, finalizzato allo sviluppo ed al consolidamento del settore produttivo collegato al patrimonio culturale italiano - Asse prioritario II del Programma operativo nazionale "Cultura e sviluppo" 2014-2020”

Ricordiamo che questa misura è stata definita Cultura Crea e sostiene:

  1. la nascita 
  2. e la crescita 

di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell'industria culturale e turistica che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle seguenti regioni:

  • Basilicata
  • Calabria
  • Puglia 
  • Sicilia

Il Decreto andato in GU lo scorso 17 febbraio reca diverse novità sulla misura agevolativa e in particolare:

  • vengono ampliati i territori di intervento, 
  • la platea dei beneficiari
  • le spese ammesse alle agevolazioni; 
  • si inserisce un servizio di Tutoring per i beneficiari delle agevolazioni.

Altra novità è un secondo sportello per l' “Emergenza Covid-19” per chi è stato danneggiato dalla pandemia

L'art 3 del decreto reca misure specifiche stabilendo che:

  • in favore dei soggetti in possesso dei requisiti di accesso alle misure di cui al decreto 11 maggio 2016 e  che siano attivi  al  1° gennaio del 2020, e'  riconosciuto   un  contributo  a   fondo perduto finalizzato alla copertura delle esigenze di capitale circolante, del valore massimo di 25.000 euro, nei limiti del Regolamento de minimis. 
  • le procedure  per  la   presentazione  delle  istanze  e  per  la concessione e l'erogazione del contributo di  cui  al  comma  1  sono definite con apposita direttiva dell'autorita' di gestione. 

Ricordiamo le linea generali di Cultura crea:

i destinatari della misura sono le micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e creativa, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti nei territori indicati

In particolare: 

  • l’incentivo per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia:
    • team di persone fisiche che vogliono costituire una impresa, purché la costituzione avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni.
    • le imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative
  • l’incentivo per lo “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale” finanzia:
    • le imprese costituite in forma societaria  da non meno di 36 mesi, comprese le cooperative
  • l’incentivo per il “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale”finanzia imprese e soggetti del terzo settore. In particolare:
    • ONLUS
    • imprese sociali

La domanda può essere inviata esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia. 

Lo sportello è aperto e le domande di finanziamento sono valutate, entro 60 giorni, secondo l’ordine cronologico di arrivo.

PRESENTA LA DOMANDA

Per richiedere le agevolazioni è necessario:

  • registrarsi ai servizi online di Invitalia indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario
  • accedere al sito riservato per compilare direttamente online la domanda corredata di business plan e documentazione da allegare
  • per concludere la procedura è necessario disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

E' bene specificare che le modalità di presentazione, i dettagli sugli incentivi e i criteri di valutazione sono descritti nella Direttiva Operativa n.55 del 20/07/2016.  

Ti segnaliamo il pacchetto Istruttoria finanziamenti bancari (2 excel + word) contenente 2 file excel e 1 word utili per la fase preparatoria della documentazione necessaria per la richiesta di finanziamento alle Banche

Ti potrebbero interessare i tool :

Fonte: Fisco e Tasse



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE