HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

AFFITTO D’AZIENDA: CALCOLO DI RICAVI E FATTURATO PER ACCEDERE AL FONDO PERDUTO

Affitto d’azienda: calcolo di ricavi e fatturato per accedere al Fondo perduto

Come si calcolano le soglie di accesso al contributo a Fondo perduto ex art. 25 Decreto Rilancio

Con Risposta a interpello n 426 del 2 ottobre 2020 l’agenzia delle entrate replica al quesito di un istante relativo alla determinazione della soglia di accesso al contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio nel caso di affitto d'azienda e in pariticolare risponde che:

  • il cedente dell'azienda dovrà escludere da ricavi e fatturato i valori riferibili alla azienda ceduta
  • l'affittuario dovrà incluedere nei ricavi e nel fatturato anche quelli dell'azienda ricevuta.

Ma vediamo i dettagli: 

l’istante riferisce che dal 1 gennaio 2020 una s.a.s. ha concesso in affitto l'intera azienda ad una s.r.l. costituita a settembre 2019 e ha iniziato l'attività dal 1 gennaio 2020.

Egli precisa che le due società sono entrambe soggetti diversi da quelli di cui all’art 25 comma 2 decreto Rilancio che istituisce il contributo a fondo perduto.

Riferisce inoltre i dati contabili:

  • la s.a.s   ha ricavi complessivi nel 2019 compresi tra 400.000 e 1.000.000 di euro, importo complessivo fatturato e corrispettivi riferiti al mese di aprile 2019 pari a euro 125.747, importo complessivo fatturato e corrispettivi del mese di aprile 2020 pari a 1.500 euro. Per differenza – 124.247 euro
  • la s.r.l. ha ricavi complessivi nel 2019 inferiori a 400.000, importo complessivo fatturato e corrispettivi riferiti al mese di aprile 2019 pari a zero, importo complessivo fatturato e corrispettivi mese di aprile 2020 pari a euro 28.003, per differenza +28.003

L'istante chiede, in quanto rappresentante delle due società, se e in quale misura possano godere del contributo a fondo perduto.

Egli ritiene che il caso di specie non sia assimilabile ai casi di riorganizzazione aziendale trattati nella Circolare n 15/RE del 2020 e ritiene spettante il contributo per entrambe le società per i seguenti importi:

  • 18.637 euro  per la s.a.s
  • 2000 euro per la s.r.l.

L’agenzia invece replica che le ipotesi di affitto d'azienda sono assimilabili alle riorganizzaizioni aziendali e ai fini della richiesta del contributo a fondo perduto si debba tenere conto dei valori dell'azienda data in affitto.

Essa chiarisce infatti che come già specificato nella Circolare n 15/E del 2020 in relazione ai soggetti aventi causa di una operazione di riorganizzazione aziendale perfezionata nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2020 e il 30 aprile 2020 si debbano considerare gli effetti di tale evento sia per la determinazione della soglia massima sia per il calcolo della riduzione del fatturato.

Riferisce inoltre che tale assunto possa essere riferito anche ai casi di affitto d’azienda considerando i valori riguardanti l’azienda oggetto del trasferimento.

Nel caso di specie perciò:

  • la s.r.l. avente causa del contratto di affitto determina la soglia di accesso includendo l’ammontare dei ricavi riferibili all’azienda ricevuta in affitto; per il calo del fatturato dovrà confrontare i dati riferibili ai due periodi, dati che contengano il proprio fatturato e quello dell’azienda trasferita per i periodi di riferimento
  • la s.a.s. dante causa determina la soglia di accesso al contributo togliendo dai propri ricavi quelli dell’azienda ceduta in affitto, per il calcolo del calo del fatturato dovrà confrontare i dati riferibili ai periodi di riferimento depurando il proprio fatturato degli importi relativi all’azienda trasferita

L'agenzia riepiloga che il contributo a fondo perduto previsto dall’art 25 del Decreto Rilancio è erogato direttamente da lei stessa e destinato ai soggetti colpiti economicamente dalla emergenza covid 19

Il contributo è riservato ai soggetti esercenti attività di impresa o lavoro autonomo e reddito agrario titolari di P.IVA di cui al TUIR e spetta a condizione che:

  • nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto abbiano un ammontare di ricavi derivanti dall’attività caratteristica non superiore a 5 milioni di euro
  • abbiano un fatturato e corrispettivi nel mese di aprile 2020 inferiore a due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dello stesso mese del 2019

Ti potrebbe interessare il Pacchetto: Credito imposta affitto immobili e cessione

Allegato

Risposta a interpello del 02.10.2020 n. 426

Tag: AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 12/08/2022 Incentivi economia sociale: dal 13 ottobre domande al via

Economia sociale: incentivi per le imprese. Beneficiari e spese agevolabili. Dal 13 ottobre 2022 le domande

Incentivi economia sociale: dal  13 ottobre domande al via

Economia sociale: incentivi per le imprese. Beneficiari e spese agevolabili. Dal 13 ottobre 2022 le domande

Garanzie SACE e contributi fondo perduto imprese danneggiate dal conflitto in Ucraina

Il Temporary framework “Ucraina” e le misure per fronteggiare la crisi di liquidità delle imprese nazionali in vigore fino al 31 dicembre 2022

Riduzione IVA, stop modifiche unilaterali: le misure contro il caro energia

Decreto Aiuti Bis: riduzione dell'IVA e degli oneri generali nel settore del gas per il quarto trimestre 2022, sospese le modifiche contrattuali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.