HOME

/

FISCO

/

REDDITI LAVORATORI AUTONOMI

/

AUTONOMI E RITENUTE SOSPESE: IL CODICE TRIBUTO PER IL VERSAMENTO

1 minuto, Redazione , 08/09/2020

Autonomi e ritenute sospese: il codice tributo per il versamento

Istituito il codice tributo per il versamento da parte dei lavoratori autonomi, tramite modello F24, delle ritenute d’acconto non operate dai sostituti d’imposta

Ascolta la versione audio dell'articolo

I titolari di reddito da lavoro autonomo e di provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio e procacciamento d'affari, con ricavi o compensi fino a 400.000 euro nel periodo d'imposta 2019, che non hanno assoggettato a ritenute d’acconto i ricavi e i compensi percepiti nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e il 31 maggio 2020, possono provvedere al loro versamento tramite modello F24, utilizzando il seguente codice tributo:

  • “4050” denominato “Ritenute d’acconto non operate versate dai lavoratori autonomi – art. 19, comma 1, D.L. 8 aprile 2020, n. 23”.

istituito con Risoluzione del 7 settembre 2020 n. 50.

L'ammontare delle ritenute d'acconto non operate dal sostituto, dovrà essere versato:

  • in un'unica soluzione entro il 16 settembre 2020 (in luogo del 31 luglio 2020)
  • o mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 4 rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 settembre 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi.

oppure in alternativa, secondo quanto previsto dal decreto Agosto n. 104/2020:

  • per il 50% in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o, in alternativa, in massimo quattro rate mensili di pari importo a partire dal 16 settembre 2020;
  • per il restante 50%, mediante rateizzazione, in una o più rate mensili di pari importo fino ad un massimo di 24 rate mensili con scadenza dal 16 gennaio 2021.

In sede di compilazione del modello F24 il suddetto codice tributo deve essere esposto nella sezione “Erario”, esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “Importi a debito versati”, indicando nel campo “Anno di riferimento” l’anno d’imposta cui si riferisce la ritenuta, nel formato “AAAA”. Nel campo “Rateazione/regione/prov./mese rif.” sono indicate le informazioni relative all’eventuale rateazione del pagamento, nel formato “NNRR”, dove “NN” rappresenta il numero della rata in pagamento e “RR” indica il numero complessivo delle rate; in caso di pagamento in un’unica soluzione, il suddetto campo è valorizzato con “0101”.

Ti consigliamo il webinar accreditato sulle Dichiarazioni dei Redditi 2022 diretta il 17 giugno 2022 relatore dott. Ernesto Gatto

Ti potrebbero interessare gli eBook:

Allegato

Risoluzione Agenzia delle Entrate del 07.09.2020 n. 50

Tag: REDDITI LAVORATORI AUTONOMI REDDITI LAVORATORI AUTONOMI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITI LAVORATORI AUTONOMI · 19/05/2022 Relatori convegni non residenti: quando va applicata la ritenuta sui compensi

Le Entrate chiariscono quando va applicata la ritenuta di acconto ai relatori di convegni residenti esteri per convegni in presenza in Italia e on line.

Relatori convegni non residenti: quando va applicata la ritenuta sui compensi

Le Entrate chiariscono quando va applicata la ritenuta di acconto ai relatori di convegni residenti esteri per convegni in presenza in Italia e on line.

Nuovo Codice Ateco: le istruzioni delle Entrate su cosa fare

Le Entrate chiariscono che in caso di variazione del codice ATECO non c'è obbligo di comunicazione ma i contribuenti sono tenuti all'utilizzo su atti e dichiarazioni

La deducibilità degli immobili strumentali del professionista

Quote di ammortamento, canoni di leasing, rendita catastale, spese di ristrutturazione. Ecco come si deduce il costo dell’immobile professionale

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.