HOME

/

LAVORO

/

FONDI SANITARI E DI SOLIDARIETÀ

/

LA SANITÀ ITALIANA SI RAFFORZA GRAZIE AL DECRETO RILANCIO E ALLA BANCA EUROPEA

2 minuti, Redazione , 07/08/2020

La Sanità Italiana si rafforza grazie al Decreto Rilancio e alla Banca Europea

Fondi agli ospedali e alle nuove assunzioni di medici grazie anche alla Banca Europea per continuare ad affrontare l'emergenza sanitaria da covid

Il Decreto rilancio convertito nella legge 77/2020 ha previsto 3,25 miliardi di euro a sostegno del settore sanitario nazionale anche per le emergenze collegate alla pandemia da Covid-19. 

In questo contesto si inserisce anche un prestito della Banca UE che copre circa i due terzi di quanto stabilito dal decreto.

I fondi andranno a finanziare il rafforzamento della rete ospedaliera:

  • 3.500 nuovi posti letto per la terapia intensiva, 
  • 4.225 in semi-intensiva e quattro strutture mobili per 300 posti di terapia intensiva, ristrutturazione di 651 pronto soccorso, 
  • forniture mediche e attrezzature sanitarie, mezzi di trasporto sanitari, personale sanitario aggiuntivo (anche temporaneo) per 9.600 unità, 
  • per l'assistenza territoriale, con il rafforzamento di infrastrutture e sistemi digitali per l’assistenza domiciliare e residenziale e per il monitoraggio da remoto, attivazione di centrali operative regionali per il monitoraggio dei pazienti.

Questo è quanto riporta un comunicato stampa del 30 luglio scorso pubbicato sul sito del MEF Ministero dell'economia e delle Finanze, in occasione della firma delle operazioni tra BEI, Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), Ministero della Salute e Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

L’operazione sarà canalizzata attraverso il MEF e il Ministero della Salute sarà ugualmente attivo nella realizzazione del progetto.

Il Commissario straordinario del Governo è incaricato invece di dare attuazione ai piani regionali, anche avvalendosi di commissari delegati, nelle persone dei Presidenti di Regione. 

Una tale organizzazione è valutata in grado di garantire il coordinamento e l'efficacia in termini di pianificazione, attuazione e monitoraggio dei progetti.

Il Ministro Gualtieri ha ribadito “Nei mesi scorsi l’Italia ha affrontato una prova durissima mostrando una grande disciplina e uno straordinario senso di responsabilità. L’operazione finalizzata oggi rafforza in modo importante il nostro sistema sanitario, che ha consentito al nostro Paese di reagire prontamente a una sfida così difficile. Con queste notevoli risorse, che si inseriscono nel complesso delle azioni attuate dal Governo, l’Italia continuerà ad affrontare l’emergenza Covid-19 con lo stesso senso di responsabilità, consolidando la collaborazione tra i diversi livelli di Governo in questo sforzo che coinvolge tutto il Paese. Va ringraziata la BEI per il suo importante impegno”

Il Ministro Speranza ha affermato invece che la crisi da covid ha permesso di comprendere ulteriormente quanto il sistema sanitario sia importante e centrale nella vita del Paese, in questo contesto assume una particolare rilevanza il finanziamento da due miliardi di euro da parte della BEI per il rafforzamento della sanità pubblica nazionale, sui 3 miliardi e 250 milioni destinati dal Governo con il Decreto Rilancio. 

 

Tag: EMERGENZA CORONAVIRUS EMERGENZA CORONAVIRUS FONDI SANITARI E DI SOLIDARIETÀ FONDI SANITARI E DI SOLIDARIETÀ

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

FONDI SANITARI E DI SOLIDARIETÀ · 20/09/2021 CCNL DMO: Contributo COVID ai lavoratori fragili entro il 30.9

Prorogato al 30 settembre il termine per richiedere il contributo di sostegno contro il COVID da 400 euro. Chi può richiederlo, come fare

CCNL DMO: Contributo COVID ai lavoratori fragili entro il 30.9

Prorogato al 30 settembre il termine per richiedere il contributo di sostegno contro il COVID da 400 euro. Chi può richiederlo, come fare

Indennità COVID per la vigilanza privata prorogate al 30 settembre

Il Fondo per le aziende della vigilanza privata FASIV proroga le misure straordinarie di assistenza sanitaria per COVID 19

Federturismo: accordo per contributo di solidarietà 2022

Firmato un accordo bilaterale per un contributo di solidarieta ai dipendenti in cassa integrazione delle aziende turistiche. CCNL industria turismo Vediamo di cosa si tratta

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.