IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 29/07/2020

Fornitura materiale per l’edilizia e IVA

Tempo di lettura: 1 minuto
IVA edilizia

Beni finiti e aliquota IVA agevolata in edilizia

Commenta Stampa

Nel presente articolo si analizzerà il trattamento IVA della fornitura di materiale per l’edilizia.
Si tenga presente che a norma del n. 24 della Tabella A, Parte II, allegata al D.P.R. n. 633/72 (aliquota del 4%) e del n. 127-terdecies della Tabella A, Parte III, allegata al D.P.R. n. 633/72 (aliquota del 10%), sono agevolate rispettivamente le forniture di beni finiti, ad esclusione delle materie prime e semilavorate:
  • per la costruzione, anche in economia, di fabbricati "Tupini" e di edifici rurali, destinati ad uso abitativo del proprietario del terreno o di altri addetti alle coltivazioni o all'allevamento del bestiame;
  • per gli interventi di restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e ristrutturazione urbanistica.
Come noto, per beni finiti, per i quali si applica l'aliquota IVA ridotta, si intendono i beni che, anche successivamente al loro impiego nella realizzazione dell'intervento di recupero, non perdono la loro individualità, pur incorporandosi nell'immobile (C.M. n. 1/E del 1994).
Non sono da considerare beni finiti quelli che, pur essendo prodotti finiti per il cedente, costituiscono materie prime e semilavorate per il cessionario (es. mattoni, maioliche, chiodi, ecc.).
Sono da considerare beni finiti, a titolo esemplificativo, gli ascensori, i montacarichi, gli infissi, i sanitari, i prodotti per gli impianti idrici, elettrici, a gas (si veda al riguardo la R.M. n. 71/E del 2012).
Si tenga presente che l’art. 7, comma 1 lett. b) della Legge n. 488/99, pur contemplando anche gli altri interventi di recupero edilizio, estende l'aliquota IVA del 10% alle forniture di beni con posa in opera per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su edifici a prevalente destinazione abitativa, con la limitazione per i beni significativi. L'agevolazione riguarda anche le materie prime e semilavorate nonché tutti gli altri beni necessari per i lavori di manutenzione (si veda al riguardo la C.M. n. 71/E del 2000).

Leggi anche: 
Cosa si intende per “beni significativi” ai fini dell’applicazione dell’Iva agevolata al 10%?

Beni finiti con IVA al 4%: rientrano ringhiere, recinzioni e tettoie


 

Ti potrebbe interessare l'e-book  Iva in edilizia e reverse charge

Fonte: Fisco e Tasse


TAG: Edilizia

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

Scadenzario Agosto 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Le novità degli ISA 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Dal 1° luglio obbligo di contradditorio preventivo
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Modelli di bilancio per gli Enti del Terzo Settore
In PROMOZIONE a 9,90 € + IVA invece di 12,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Elementi contabili ISA 2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Calcolo IRES e IRAP 2020 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 82,70 € + IVA invece di 116,89 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE