Rassegna stampa Pubblicato il 22/05/2020

Bonus aprile professionisti: Decreto Rilancio da correggere?

Tempo di lettura: 1 minuto
ADEPP casse professionali logo

Segnalato un corto circuito nel testo del decreto Rilancio per cui i bonus di aprile e maggio risulterebbero incompatibili con quello di marzo. Le Casse chiedono anche l'esenzione per i propri aiuti

Ascolta la versione audio dell'articolo

L’Adepp, l’associazione delle Casse di previdenza private degli ordini professionali protesta per quella che considera l'ennesima disattenzione del Governo verso i professionisti . In un comunicato  segnala che il Decreto Rilancio contiene un errore, (forse una svista materiale facilmente sanabile)  per cui  "da un lato il Governo ha rifinanziato gli indennizzi statali per i mesi di aprile e di maggio, (con l'art 78)  e dall’altro l' art. 86  stabilisce che l’indennizzo già erogato  a marzo è incompatibile con quello dei mesi successivi.

Probabilmente il disguido nasce dal fatto che la proroga delle nuove indennità è finanziata con il Fondo Reddito di Ultima istanza istituito dall'articolo 44 del Cura italia, le cui risorse coprono anche i bonus per nuove categorie di lavoratori ("Bonus 600 euro  novità del decreto Rilancio") ed è quindi solo a questi ultimi che si vuole riferire l'incumulabilità. Tutte le indennità mensili per i lavoratori autonomi e a termine sono tra loro incumulabili. 

Ma non è l'unica lamentela . Il presidente dell'Adepp Oliveti  afferma che " sul fronte fiscale,  in nessun decreto si è trovato ancora il modo di chiarire come debbano essere trattati gli aiuti degli enti di previdenza dei professionisti . " Dato che si tratta di  interventi assistenziali analoghi a quelli accordati dallo stato, Adepp chiede che  l’esenzione fiscale applicata ai 600 euro statali venga riconosciuta ai sussidi autonomi e aggiuntivi delle Casse previdenziali" e annuncia a questo proposito un interpello all’Agenzia delle Entrate. 

Vedi un riepilogo nell'articolo " Professionisti ordinistici: ecco gli aiuti delle Casse".

Infine  ricorda che il decreto legge Rilancio "ha persino escluso i professionisti iscritti alle Casse dai contributi a fondo perduto, anche questi esentasse, accordati ad imprese e altri autonomi con partita iva”“Siamo stanchi di ritrovarci sempre discriminati  e per giunta tassati. È ora che il Governo corregga il tiro”, conclude Oliveti.

Ecco i volumi necessari per la preparazione al meglio delle nuove prove scritte e all'abilitazione alla professione di avvocato:

  1. Manuale pratico diritto civile con pareri - Libro carta
  2. Manuale pratico atti di diritto amministrativo - Libro carta
  3. Manuale pratico Atti di Diritto Civile - Libro carta

Inoltre, all'interno di ogni volume troverai una videolezione.

Sei già abilitato? Ti puo interessare il volume: Adempimenti fiscali dell'avvocato"  di I. Mariani (libro di carta  304 pagine - Maggioli editore)

Fonte:




Prodotti consigliati per te

29,90 € + IVA
26,90 € + IVA
14,90 € + IVA
12,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)