HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

BONUS PUBBLICITÀ 2020: LA DOMANDA DI PRENOTAZIONE ENTRO IL 30 SETTEMBRE

2 minuti, Redazione , 29/05/2020

Bonus pubblicità 2020: la domanda di prenotazione entro il 30 settembre

Bonus pubblicità: per il 2020 confermato il 30% sull’intero valore degli investimenti pubblicitari effettuati

Limitatamente all’anno 2020, il credito d’imposta viene concesso, alle stesse condizioni e ai medesimi soggetti, nella misura unica del 50% del valore degli investimenti effettuati, nel limite massimo di spesa stabilito e in ogni caso nei limiti dei regolamenti dell’Unione europea, lo ha previsto l’articolo 186 del DL 19 maggio 2020, n. 34.

Questo comporta un allargamento della platea dei soggetti beneficiari in quanto potranno presentare la domanda anche chi nel 2020 ha effettuato investimenti pubblicitari inferiori rispetto a quelli effettuati nel 2019, e anche chi ha iniziato l’attività nel 2020.

Solo per l’anno 2020, la domanda di prenotazione  potra essere trasmesse dal 1° al  30 settembre 2020.

Le comunicazioni telematiche trasmesse nel periodo compreso tra il 1° ed il 31 marzo 2020 restano comunque valide e su di esse il calcolo per la determinazione del credito spettante sarà automaticamente effettuato sulla base delle nuove disposizioni.

E’ possibile inoltre presentare una nuova domanda sempre nel periodo dal 1 al 30 settembre 2020 se si sono ampliati gli investimenti e si vuole usufruire delle condizioni piu’ favorevole stabilite per il 2020.

Entro il 31 gennaio 2021 andrà presentata la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati nel 2020.

L’importo del credito riconosciuto ed effettivamente fruibile da ciascun richiedente è stabilito con provvedimento del Dipartimento per l’informazione e l’editoria  pubblicato sul sito istituzionale del Dipartimento stesso.

Ricordiamo che il bonus spetta sotto forma di credito di imposta a:

• imprese,  lavoratori autonomi ed  enti non commerciali

che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

L’agevolazione viene riconosciuta sotto forma di credito di imposta da utilizzare in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, nei limiti dell’ammontare comunicato con provvedimento del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il modello F24 deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate.

Per l’utilizzo del credito d’imposta occorre utilizzare  il seguente codice tributo:
• “6900” denominato “Credito d’imposta - Investimenti pubblicitari incrementali stampa quotidiana e periodica anche on-line, emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali - articolo 57-bis, comma 1, decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50”.

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento del credito, nella colonna “importi a debito versati”.
Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di concessione del credito, nel formato “AAAA”.

Leggi anche Bonus pubblicità 2020: aggiornato il modello per invio domande dal 1° settembre

Tag: AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 28/06/2022 Fondo perduto discoteche e sale da ballo: ecco l'importo spettante

Determinato l'importo spettante a ciascun beneficiario del fondo perduto per discoteche e sale da ballo: codice Ateco 2007 “93.29.10"

Fondo perduto discoteche e sale da ballo: ecco l'importo spettante

Determinato l'importo spettante a ciascun beneficiario del fondo perduto per discoteche e sale da ballo: codice Ateco 2007 “93.29.10"

Fondo perduto commercio al dettaglio: l'elenco dei beneficiari nel decreto MISE

L'elenco dei soggetti ammessi al contributo per il commercio al dettaglio. La pubblicazione con Decreto MISE del 24 giugno

Credito d'imposta ricerca e sviluppo: arriva la certificazione nel DL semplificazioni

Certificazione per i crediti di ricerca e sviluppo: il DL semplificazione dettaglia le nuove regole per beneficiari e certificatori

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.