HOME

/

PMI

/

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI

/

CORRISPETTIVI BENZINAI 2020:INVII SEPARATI PER CAMBIA MONETE E GLI ALTRI SERVIZI

2 minuti, Redazione , 11/02/2020

Corrispettivi benzinai 2020:invii separati per cambia monete e gli altri servizi

Distributore di carburanti: trasmissione telematica dei corrispettivi distinta per il servizio di cambia monete e per tutti gli altri servizi.

Due risposte in una settimana per i distributori di carburanti. Nella risposta all'interpello 20 del 4 febbraio 2020, l'Agenzia delle Entrate ha dato risposta negativa ad un quesito posto da un distributore di carburanti con annesso autolavaggio che è obbligato ad attivare una doppia trasmissione telematica dei corrispettivi:

  • per i cambia monete per il servizio di car wash da un lato
  • per tutto il resto dall'altro.

Dato l'aggravio di costi sia per i software da installare sia in termini di tempo per l'attività da dedicare al doppio invio, aveva chiesto all'Agenzia delle Entrate se fosse possibile ricomprendere in un unico invio sia gli incassi delle macchinette cambia monete sia tutti gli altri corrispettivi certificati nella giornata; ma la risposta è stata negativa.

Nel rispondere l'Agenzia delle Entrate, dopo aver ripreso la normativa di riferimento, ha ricordato che le "macchinette cambia monete", ossia le macchine che erogano gettoni (o strumenti equivalenti) utilizzati per il servizio di autolavaggio sono da considerarsi distributori automatici o vending machine e sono sottoposti alla relativa disciplina. I corrispettivi vanno dunque memorizzati e trasmessi telematicamente all'Agenzia delle Entrate secondo la loro specifica disciplina.

Quindi sebbene le tre ipotesi individuate nell'articolo 2 del d.lgs. n. 127 del 2015

  • operazioni di cui all'articolo 22 del decreto IVA in generale,
  • cessioni di benzina e gasolio
  • erogazioni da distributori automatici

diano tutte luogo a corrispettivi da memorizzare ed inviare, laddove si svolgano contemporaneamente, la loro peculiarità impedisce un invio unitario con unico flusso di dati.

In questo senso, si ricorda, ad esempio, che in tema di carburanti «Al fine di ridurre i costi di adeguamento dei sistemi degli operatori, la trasmissione telematica è effettuata all'Agenzia delle dogane e dei monopoli in quanto contiene anche le informazioni utili alla successiva implementazione di semplificazioni per la tenuta del registro di carico e scarico di cui all'articolo 25, comma 5, del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504». Non risulta quindi possibile inviare all'Agenzia delle dogane e dei monopoli informazioni diverse da quelle legate ai carburanti.

Laddove si parli di operazioni diverse dalle cessioni di benzina e gasolio, resta comunque fermo che se un soggetto, nella medesima unità locale, è dotato sia di vending machine, sia di registratore telematico (RT), può avvalersi di quest'ultimo per trasmettere telematicamente anche i dati dei corrispettivi relativi ai distributori automatici.

Il documento di prassi è allegato a questo articolo.

Allegato

Risposta interpello 20 del 4 febbraio 2020

Tag: FATTURAZIONE ELETTRONICA 2020 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2020 CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 02/08/2021 Fatture elettroniche: regime forfettario e agevolazione su termini di accertamento

Il professionista in regime forfettario che emette 1 ft cartacea e poi sana con invio SdI non perde la riduzione di un anno del termine di accertamento

Fatture elettroniche: regime forfettario e agevolazione su termini di accertamento

Il professionista in regime forfettario che emette 1 ft cartacea e poi sana con invio SdI non perde la riduzione di un anno del termine di accertamento

Rimborso IVA a turisti extracomunitari: occorre la consegna della fattura

Non basta il codice di invio in Otello della fattura elettronica per il rimborso IVA al turista extracomunitario ma serve la consegna della stessa

Consultazione e-fatture: adesione prorogata al 30 settembre 2021

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche ulteriormente prorogata al 30 settembre 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.