Rassegna stampa Pubblicato il 18/12/2019

Consultazione fatture elettroniche: possibile aderire entro il 29.02.2020

Tempo di lettura: 1 minuto
fattura elettronica consultazione

Fattura elettronica: servizio di consultazione dell'Agenzia delle Entrate con adesione al 29 febbraio 2020

Altri due mesi per aderire al servizio di consultazione delle e-fatture, disponibile sul portale Fatture e corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate. Il servizio permette di memorizzare e rendere disponibili in consultazione agli operatori IVA, o agli intermediari dagli stessi delegati, le fatture elettroniche emesse e ricevute nonché, ai consumatori finali, le fatture elettroniche ricevute.

Sia gli operatori Iva o i loro intermediari delegati che i consumatori finali, infatti, potranno aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche fino al 29 febbraio 2020. Il nuovo termine è stabilito dal provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate n.1427541 di ieri 17 dicembre 2019 che amplia la finestra temporale precedentemente prevista (1° luglio-20 dicembre 2019).

Il termine più ampio del 29 febbraio si è reso necessario per

  1. completare gli interventi tecnici necessari al recepimento delle modifiche introdotte dal collegato fiscale alla Legge di bilancio 2020 (Dl n. 124/2019) che è già stato approvato da Camera e Senato ed è in attesa di pubblicazione in Gazzetta. Al riguardo, l’articolo 14 del decreto prevede che i file delle fatture elettroniche siano memorizzati fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento ovvero fino alla definizione di eventuali giudizi, e dispone un ampliamento dell’utilizzo delle informazioni contenute nelle fatture elettroniche da parte della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle entrate, sentito il Garante per la protezione dei dati personali.
  2. per consentire ai contribuenti di avere più tempo per aderire al servizio.

Si ricorda che gli operatori Iva possono comunicare l’adesione anche tramite un intermediario appositamente delegato al servizio di consultazione.

Per approfondire ti segnaliamo:

Fonte: Agenzia delle Entrate






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)