Rassegna stampa Pubblicato il 15/10/2019

Lotteria degli scontrini 2020: ecco come funzionerà

lotteria degli scontrini

Legge di bilancio 2020: lotteria degli scontrini con premi fino a 50.000 per coloro che rilasciano il codice fiscale sullo scontrino

Giorni intensi per il Governo che sta cercando la quadratura del cerchio sui saldi prima di presentare la manovra finanziaria 2020. Una delle misure che molto probabilmente entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2020 è la cd. Lotteria degli scontrini, una vera e propria lotteria che ha dato ottimi risultati in altri Paesi europei come il Portogallo. Lo scopo è, come sempre, la lotta all'evasione fiscale e la possibilità di vincere premi in denaro dovrebbe incentivare la richiesta dello scontrino fiscale da parte dei consumatori finali.

La lotteria funzionerà così, almeno stando alle bozze in circolazione in queste ore. Ogni volta che un contribuente rilascerà il proprio codice fiscale al momento dell'emissione dello scontrino, lo stesso parteciperà all'estrazione mensile. Le estrazioni mensili avranno come premi:

  • 10.000 euro
  • 30.000 euro
  • 50.000 euro

nonchè un premio annuale pari a 1.000.000 di euro. Le somme incassate saranno effettive in quanto esentasse.

Inoltre, per garantire a tutti di partecipare, dovrebbe essere prevista una sanzione da 500 a 1.000 euro per tutti gli esercenti che rifiutano di accettare il codice fiscale dei contribuenti.

Accanto alla lotteria degli scontrini, le misure allo studio del Governo in tema di lotta all'evasione fiscale sono molte, così come si evince dall'articolo Lotta al contante 2020: bonus tracciabilità

Ti segnaliamo il commento al decreto legge in un e-book in pdf di 80 pagine: Tutte le novità del Decreto Fiscale per il 2019 e 2020

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Legge di bilancio 2020

 
4,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Commenti

Suggerimenti: a. Nel caso di pagamento tracciabile (postpay, carta credito ecc) non si dovrebbe chiedere il codice fiscale (recuperabile in automatico; sarebbe una misura che, non facendo perdere tempo, incentiverebbe di per se l’uso delle carte) b. Occorre un meccanismo che faccia aumentare le probabilità di vincita in funzione dell'importo dello scontrino (per contrastare la "moda" di emettere uno scontrino di importo inferiore).

Commento di Angelo Riccardo Gargano (10:33 del 21/10/2019)

Non sono convinto della cosa: al ns paese i soldi sono sempre mancati e ora andiamo a dare il premio periodico a qualcuno per "incentivare o incrementare l'emissione dello scontrino e fare emergere il sommerso o il nero". Intanto adesso è facile a dirsi, ma sarà più complesso a farsi, non tanto per quello che spiegano, ma per tutte le conseguenze in caso di vincita: da noi si inventano truffe di ogni genere per aggirare i problemi ed anche su questa lotteria ci saranno giochini più o meno elaborati per arrivare alla meta imbrogliando. Poi non è neppure scontato che una volta vinto, si possa riscuotere la somma senza particolari controlli. Per ora è tutto apparentemente semplice: ma nel ns paese quello che appare semplice in realtà non lo è affatto. Staremo a vedere...

Commento di Maurizio (18:58 del 22/10/2019)

Dopo tante bastonate, ora ci promettono una carota: ma non so quanto rimarrà integra. Visti i problemi di sconti in altri campi, non mi stupirei che dopo poco tempo si arrivi a qualche restrizione o peggio a molte restrizioni, per colpa di meccanismi fraudolenti, presentando valanghe di certificazioni oppure tutta una serie di calcoli meticolosi e pignoli atti a dimostrare tutti i diritti del caso per essere in regola a partecipare al gioco. Scoprendo ogni giorno che tipo di ingegno viene impegnato per trovare scappatoie su tutto, credo che anche questa iniziativa finisca nel mirino degli speculatori

Commento di Maurizio (19:08 del 22/10/2019)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)