HOME

/

FISCO

/

ACCERTAMENTO E CONTROLLI

/

CONTRASTO DELLA CONTRAFFAZIONE: PRONTO IL CODICE TRIBUTO

1 minuto, Redazione , 07/10/2019

Contrasto della contraffazione: pronto il codice tributo

Sanzione contrasto alla contraffazione: pubblicato dall'Agenzia delle Entrate il codice tributo per il versamento

Pubblicate dall'Agenzia delle Entrate nella Risoluzione 84 del 4 ottobre 2019, le modalità di versamento, tramite modello F24, della sanzione amministrativa pecuniaria per il contrasto della contraffazione.

In generale infatti è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 euro a 7.000 euro l’acquirente finale che acquista a qualsiasi titolo cose che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per l’entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti ed in materia di  proprietà industriale.  Inoltre, qualora l’acquisto sia effettuato da un operatore commerciale o importatore o da qualunque altro soggetto diverso dall’acquirente finale, la sanzione amministrativa pecuniaria è stabilita da un minimo di 20.000 euro fino a un milione di euro.

Per consentire il versamento, tramite modello F24, della sanzione irrogata dalla polizia comunale, è stato istituito il codice tributo:

  • “3022” denominato “Sanzione pecuniaria amministrativa per il contrasto della contraffazione irrogata dalla polizia comunale – articolo 1, comma 7, decreto legge 14 marzo 2005, n. 35”.

Si ricorda che in sede di compilazione del modello F24, il codice tributo deve essere esposto nella “Sezione IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI”, indicando:

  • nel campo “IDENTIFICATIVO OPERAZIONE” (alfanumerico fino a 18 caratteri), gli estremi dell’atto di irrogazione della sanzione;
  • nel campo “codice ente/codice comune”, il codice catastale del comune a cui appartiene l’organo di polizia comunale;
  • nel campo “anno di riferimento”, l’anno in cui è stata constatata la violazione.

Gli altri campi della sezione non devono essere compilati.

Attenzione va prestata la fatto che qualora la sanzione amministrativa sia irrogata da organi diversi dalla polizia comunale, il versamento è effettuato, tramite modello F24, utilizzando il codice tributo “3021”, istituito con la risoluzionen. 47/E del 19 aprile 2005, da esporre nella sezione “ERARIO” del  modello, riportando nel campo “anno di riferimento” l’anno in cui è stata constatata la violazione.
Si precisa che, ai fini del versamento della sanzione in argomento, non è possibile avvalersi dell’istituto della compensazione.

Allegato

Risoluzione 84 del 4.10.2019

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PACE FISCALE 2020 · 03/08/2021 Condono automatico: entro il 31 ottobre annullati i debiti fino a 5.000 euro

In GU n 183 del 2 agosto il decreto per condono automatico dei debiti fino a 5.000 euro per persone fisiche e soggetti diversi dalle persone fisiche.

Condono automatico: entro il 31 ottobre annullati i debiti fino a 5.000 euro

In GU n 183 del 2 agosto il decreto per condono automatico dei debiti fino a 5.000 euro per persone fisiche e soggetti diversi dalle persone fisiche.

Sospensione cartelle al 31 agosto e nuovi termini definizione agevolata: aggiornate le FAQ

Proroga al 31 agosto dei termini di riscossione e accertamento e differimento scadenze definizione agevolata: le nuove FAQ dell'Agenzia su saldo e stralcio e rottamazione ter

Notifica di Atti Amministrativi – Tributari – Giudiziari: come difendersi

Servizio di notifica atti, soggetti abilitati e l' impugnazione di una notifica inesistente

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.