Rassegna stampa Pubblicato il 20/09/2019

CCNL energia e petroli, aumenti già a ottobre 2019

deposito carburanti modelli

Firmato il rinnovo del contratto delle aziende del settore energia e petroli. Aumenti di 120 euro complessivi e modifiche all'inquadramento e valutazione dei dipendenti

Confidustria e le organizzazioni sindacali FILCTEM CGIL, FEMCA CISL e UILTEC UIL hanno siglato il 18 settembre 2019 l'accordo di rinnovo del contratto del comparto energia e petroli , scaduto il 31 dicembre 2018. Sono più di 40.000 i lavoratori interessati, dipendenti da 34 imprese, tra cui il Gruppo Eni, Snam Rete Gas, Saipem, Esso, Lukoil, Saras ecc.) 

Il rinnovo, con vigenza 2019-2021 interviene sia sulle tabelle retributive,  con un aumento complessivo di 120 euro in tre anni, sia sul sistema di inquadramento dei lavoratori ed un nuovo sistema di valutazione delle performances.

Sul versante economico in particolare  si avra un aumento del trattamento economico minimo di 90 euro in tre tranches (Livello 4.3):

  • 25 euro da ottobre 2019
  • 35 euro a ottobre 2020 e
  • 30 euro a luglio 2021.

Inoltre sono previsti 5 euro di versamento per la previdenza complementare a carico dell'azienda (Fondenergia) e 25 euro come Elemento distinto della retribuzione  (EDR) ripartito in :

  • 15 euro da gennaio 2020;
  • 10 euro da gennaio 2021.

L'accordo prevede  al termine della vigenza contrattuale una verifica complessiva tra inflazione programmata e quella realizzata tenendo conto però dell'andamento complessivo del settore.

Sul versante  invece del rapporto di lavoro si prevede una nuova classificazione con 6 livelli e suddivisione per aree di business. Inoltre viene introdotto un sistema di valutazione individuale che terrà conto di 4 fattori :

  1. orientamento al risultato
  2. flessibilità
  3. proattività
  4. valorizzazione delle risorse.

Da segnalare ancora:

  • il rafforzamento dell'organismo paritetico nazionale HSE  incaricato di intensificare iniziative per la sicurezza nei luoghi di lavoro  
  • l'istituzione di un Fondo bilaterale di solidarieta per la promozione dell'innovaizone e la protezione dell'occupabilità
  • attenzione particolare ai lavoratori piu giovani con una diversa modalità di maturazione delle ferie , non piu distribuita in 10 anni e  con una distribuzione della quota per la previdenza complementare che avvantaggia i dipendenti soggetti al metodo contributivo, assunti a partire dal 1996.

Per approfondire abbiamo a disposizione ebook in pdf dedicati al lavoro che potrebbero interessarti, in particolare ti segnaliamo:

Inoltre scopri le nostre Guide dedicate alle pratiche  in materia di lavoro, come:

Segui anche il Dossier CCNL e Tabelle retributive 2019 per altre notizie e approfondimenti in materia contrattuale.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti per La rubrica del lavoro , CCNL: tabelle retributive 2019

32,00 € + IVA
27,20 € + IVA
39,00 € + IVA
33,15 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)