Rassegna stampa Pubblicato il 05/09/2019

Welfare: bando finanziamenti per aziende e coop

Tempo di lettura: 1 minuto
asilo nido bambino

Requisiti e modalità di richiesta dei contributi per progetti di welfare aziendale: Bando "CONCILIAMO" della Presidenza del Consiglio dei Ministri -Scadenza 15.10.2019

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale  e sul sito www.politichefamiglia.it il bando "#Conciliamo"  del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del consiglio dei ministri. Si tratta della possibilità di richiedere contributi  da 500mila a 1,5 milioni di euro per la creazione di progetti di welfare aziendale .

Sono disponibili in totale  risorse per 74 milioni di euro.

L'avviso  vuole favorire  concretamente iniziative  aziendali per  favorire la natalità, il riequilibrio tra i carichi di cura tra uomini e donne, l’incremento dell’occupazione femminile, il contrasto dell’abbandono degli anziani, il supporto della famiglia con disabili, la tutela della salute nelle organizzazioni di lavoro. Possono essere ad esempio:

  • smart working, 
  • versamento dei contributi a orario pieno anche in caso di lavoro part time,
  • formazione specifica per i dipendenti che rientrano dopo un’assenza prolungata;
  • asili aziendali
  • contributi a per asili nido st
  • contributi per forme di sanità integrativa.

REQUISITI:

  • i richiedenti devono essere imprese o società cooperative (articoli 2082 e 2511 del codice civile) con almeno 50 dipendenti a tempo indeterminato nelle sedi legali presenti in Italia.
  •  consorzi e gruppi di impresa,  in cui il capofila abbia almeno 50 dipendenti a tempo indeterminato.
  • obbligatoria la compartecipazione dell’azienda al 20% delle spese.  Il finanziamento  puo coprire al massimo   l’80% dei costi . 

Da notare che possono essere  finanziati sia nuovi progetti che  iniziative già  attive  in azienda, entro  un arco temporale di 24 mesi. 

Le domande dovranno essere inviate entro le ore 12.00 del 15 ottobre tramite Pec utilizzando i modelli allegati . Va acclusa una descrizione del progetto con la rendicontazione dei costi Una commissione valuterà le richieste presentate   sulla base dei seguenti criteri :

  • innovatività della proposta,
  • concretezza,
  • efficacia,
  • economicità e
  • capacità di mantenere i benefici dell’azione oltre i 24 mesi.

Negli allegati all'avviso sono contenuti :

  • Modello e guida alla compilazione della domanda
  • esemplificazioni di progetti di welfare ammissibili
  • criteri e griglia di valutazione dei progetti
  • fac simile di dichiarazione sostitutiva
  • fac simile di convenzione  che le aziende prime in graduatoria dovranno sottoscrivere entro 60 giorni dalla comunicazione

Fonte: Governo Italiano






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)